3 POKÈ BOWL
#coloriovunque

4 0
3 POKÈ BOWL

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredienti

Modifica la quantità di persone:
Per la Pokè al tonno:
360 g Riso basmati
200 g Tonno freschissimo abbattuto
2 cucchiai Salsa di soia
1 Cipollotto
mezzo Peperoncino fresco piccante oppure secco
2 Coste di sedano
4 Rapanelli
1 Avocado
1 Mango
q.b. Semi di papavero
q.b. Sale
q.b. Olio extra vergine di oliva
Per la Pokè al salmone:
360 g Riso basmati
200 g Salmone abbattuto o cotto
50 ml Latte di soia
80 ml Olio di semi
1 pizzico Curcuma
1 pezzo di radice Zenzero fresco scegliete la quantità in base al grado di piccantezza che preferite
1 Zucchina
1 Limone
200 g Ananas
12 Pomodorini grigliati
250 g Piselli sbollentati
q.b. Semi di lino
q.b. Olio extra vergine di oliva
q.b. Sale
1 cucchiaino Zucchero
Per la Pokè vegetariana:
360 g Riso basmati
1 Indivia belga
1 Cipolla rossa
300 g Anguria
200 g Feta greca
100 g Mandorle con la buccia
1 Cetriolo
250 g Ceci già cotti
q.b. Semi di zucca
qualche foglia Menta
q.b. Olio extra vergine di oliva
q.b. Sale e pepe
Features:
  • Gluten free
  • Piccante

Le insalate di riso Hawaiane;)

  • 4 Porzioni
  • Facile

Ingredienti

  • Per la Pokè al tonno:

  • Per la Pokè al salmone:

  • Per la Pokè vegetariana:

Intro

Condividi

Le insalate di riso classiche sono tanto buone, ma ogni tanto mi piace cucinare e sopratutto mangiare qualcosa di diverso. Sarà pur vero che sono fredde e quindi perfetti per la tanto amata estate, ma in realtà non sempre sono così leggere e sopratutto sane.

Maionese, prosciutti e insaccati vari, formaggi freschi arricchiti con panna e altri grassi, sott’oli…Sono il primo a dire che tutte queste cose sono meravigliose, ma quello che voglio farvi capire è che non potete credere che un piatto freddo risulti sempre sano e dietetico.

Ve la do io la soluzione se ci state, con un’insalata di riso, anzi bene tre, sane, gustose, esotiche, profumate, che arrivano direttamente dalle Hawaii.

Sono super colorate e solo a vederle fanno aumentare il buonumore o lo riescono a donare proprio perché sono ricche di contrasti e non sono per niente piatti tristi come quelli che associamo a piatti leggeri.

Il segreto del piatto unico “moderno” è quello di portare benessere e sopratutto tutti i principi nutritivi al nostro corpo, ma in modo bilanciato, quindi carboidrati, proteine, grassi, vitamine e sali minerali.

Quindi vuoi dire che la Pokè Bowl si può considerare un piatto unico?

Ma assolutamente! Pensateci bene: base sotto di riso, che potrebbe essere il basmati come ho proposto io, ma anche un integrale, un riso rosso, il riso selvaggio e poi sopra altri elementi che rendono il piatto bilanciato.

Come potete vedere dal titolo, ho proposto 3 versioni che qua sotto spiego: una con il tonno, con il salmone e l’ultima vegetariane, tutte rigorosamente buone e invitanti.

CLICCATE QUA SOTTO PER LA VIDEORICETTA;)

(Visited 1.187 times, 8 visits today)

  Procedimento

1
Fatto

Quella al tonno...

Tagliate il tonno a cubetti e fatelo marinare con un pizzico di sale (ma scarso, dato che la salsa di soia è piuttosto sapida), la salsa di soia, il peperoncino tritato e il cipollotto.
Mescolate il tutto e fate marinare in frigo per circa 1 ora.

Nel frattempo cuocete il riso in abbondante acqua salata, poi scolatelo al dente e sciacquatelo sotto l'acqua corrente fredda.

Rimuovete la parte superficiale delle coste di sedano con il pelapatate, poi ricavate delle striscione e conditele con sale e olio.

Tagliate a fettine sottili i ravanelli, l'avocado e il mango.

Assemblate il tutto: cominciate versando nella bowl un po' di riso, condendolo con poco sale e olio, poi disponetene tutti gli altri ingredienti in modo ordinato e sopratutto creando giochi di contrasti.
Condite nuovamente gli ingredienti in superficie con un pizzico di sale e un goccio di olio;)

2
Fatto

Quella al salmone...

Fate marinare la zucchina, grattugiandola con la grattugia a fori piuttosto larghi oppure ricavate delle strisce con il pelapatate.
Mettetela in una ciotola assieme a un pizzico di sale e al succo di limone.
Lasciate marinare per circa un ora.

Nel frattempo cuocete il riso in abbondante acqua salata, poi scolatelo al dente e sciacquatelo sotto l'acqua corrente fredda.

Tagliate il salmone a cubetti (se lo voleste cuocere passatelo velocemente in padella per pochissimo tempo per non farlo asciugare) e poi conditelo con un pizzico di sale e con una maionese vegana alla curcuma.
Per farla versate nel bicchiere del frullatore il latte di soia, la curcuma e tutto l'olio di semi.
Frullate velocemente e unite il sale alla fine. Dovrà risultare della stessa consistenza dello yogurt.

Grattugiate lo zenzero (scegliete la quantità in base al grado di piccantezza che vorrete dare al vostro piatto) e unitelo al salmone.
Mescolate e lasciate un attimo riposare.

Tagliate a metà i pomodorini e conditeli con un pizzico di sale, un pizzico di zucchero e un giro d'olio.
Cuoceteli sulla piastra solo da un lato (quello piatto) e teneteli da parte.

Ricavate dei cubetti dalle fette di ananas e poi cominciate ad assemblare.
Versate nella bowl un po' di riso, condendolo con poco sale e olio, poi disponetene tutti gli altri ingredienti in modo ordinato e sopratutto creando giochi di contrasti.
Condite nuovamente gli ingredienti in superficie con un pizzico di sale e un goccio di olio;)

3
Fatto

Quella vegetariana...

Cuocete il riso in abbondante acqua salata, scolatelo al dente e raffreddatelo sotto un getto di acqua fredda. Tenete da parte...

Tagliate a fettine l'indivia belga e la cipolla rossa, ricavate delle piccole sfere dall'anguria con lo scavino oppure dei cubetti direttamente con il coltello.
Tagliate a cubetti pure la feta greca.
Pelate il cetriolo e ricavate delle fette sottili.

Versate il riso nella bowl, condendolo con il solito pizzico di sale e il goccio d'olio.
Disponete gli ingredienti in modo ordinato, senza dimenticarvi dei ceci, dei semi di zucca e delle foglie di menta, che tritate sopra doneranno una freschezza e un profumo molto gradevole.

Condite sempre con olio, sale e in questa versione vi consiglio di aggiungere anche un pizzico di pepe.

4
Fatto

CONSIGLI:

Non smuovete eccessivamente le crocchette nell'olio, dato che, sopratutto nel primo minuto di cottura risultano piuttosto delicate.

Utilizzate sempre olio profondo perchè la frittura sarà migliore: se volete risparmiare con l'olio scegliete delle pentole strette e alte.

Mangiatele subito per gustarle al meglio!

Fatemi sapere se questa ricetta vi è piaciuta e se la proverete.
Vi consiglio naturalmente anche di guardare il video all'inizio della ricetta, per avere una visione ancor più dettagliata della ricetta.
Noi, come sempre, ci vediamo alla prossima.

Un abbraccio!

Davide;)

Davide

Mi chiamo Davide, amo cucinare e parlare di cucina. Seguimi e ti svelerò alcune delle mie ricette...

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, scrivi la tua qui sotto
precedente
CROCCHETTE AL FORMAGGIO
successiva
Mojito
precedente
CROCCHETTE AL FORMAGGIO
successiva
Mojito