5 idee per cucinare il cavolfiore
#suamaestàilcavolfiore

1 0
5 idee per cucinare il cavolfiore

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredienti

Modifica la quantità di persone:
Per i cavolfiori gratinati
500 g Cimette di cavolfiore cotte
60 g Pangrattato normale o senza glutine
60 g Grana grattugiato
3 cucchiai Olio extravergine di oliva
1 pizzico Sale
Per i cavolfiori cremosi
500 g Cimette di cavolfiore cotte
500 ml Besciamella anche quella già pronta
40 g Grana grattugiato
1 noce Burro
Per le pizzette al cavolfiore
1 pugno Cimette di cavolfiore crude
4 cucchiai Farina o farina di riso
2 Albumi
60 g Grana grattugiato
q.b. Sale e pepe
3 cucchiai Olio extravergine di oliva
250 ml Passata di pomodoro
250 g Mozzarella oppure mozzarella per pizza o provola
q.b. Origano
Per le polpette con tonno e cavolfiore
500 g Cimette di cavolfiore cotte
150 g Tonno sgocciolato o al naturale
2 Uova
60 g Pangrattato
60 g Grana grattugiato
1 ciuffo Prezzemolo
4 cucchiai Olio extravergine di oliva
1 spicchio Aglio oppure mezzo cucchiaino di aglio in polvere
q.b. Sale e pepe
se necessario Pangrattato
Cavolfiori pastellati
500 g Cimette di cavolfiore cotte
1 l Olio di arachidi
100 g Farina
200 ml Acqua fredda gassata
1 Tuorlo d'uovo
q.b. Sale
Features:
  • Gluten free

Un'ortaggio spesso sottovalutato che oggi diventa re;)

  • 60 minuti
  • 4 Porzioni
  • Facile

Ingredienti

  • Per i cavolfiori gratinati

  • Per i cavolfiori cremosi

  • Per le pizzette al cavolfiore

  • Per le polpette con tonno e cavolfiore

  • Cavolfiori pastellati

Intro

Condividi

Chi ha visto le Instagram Stories di qualche giorno fa e ha partecipato al sondaggio, saprà già tutto…

C’era una volta un ragazzo un po’ bizzarro, particolarmente appassionato di cucina e di intrattenimento ma non aveva le idee chiare sulla prossima ricetta che doveva presentare sul suo canale Youtube. La zucca era un ingrediente molto accattivante, ma forse più adatto per la fine del mese. Sarebbe stato furbo nel cucinare uno spaghetto, ma la ricetta precedente corrispondeva ad un primo piatto.
In un tardo pomeriggio si presentò a casa sua madre con 3 cavolfiori dopo il suo part-time nell’orto sotto il pollaio e fu così che ebbe l’ispirazione. Chiese ai suoi soci, attraverso un social network allora famoso (Instagram credo che si chiamasse) se l’idea di preparare qualcosa a base di cavolfiore poteva funzionare. La maggior parte di loro fu d’accordo con il giovane e cosicché lui decise di preparare ben 5 ricette con il vegetale che portò la madre quel tardo pomeriggio…

Chissà come avranno reagito i suoi amici dopo aver visto le ricette…
Spero bene!!!
Un video che presenta 5 ricette veloci, pratiche e gustose e glutei free (se si sostituisce il pangrattato classico con quello senza glutine e la farina di frumento con quella di riso) a base di un ortaggio spesso sottovalutato, ma che in realtà si adatta perfettamente a tantissime ricette.

Ricco di vitamine, sali minerali e fibre riesce ad accontentare i salutisti, ma anche i più golosi con queste 5 idee. Idee perfette non solo per chi ama questo ortaggio, ma anche per chi non lo adora, dato che, sopratutto nelle pizzette e nelle polpette la percezione del cavolfiore è piuttosto scarsa.
Correte pure sul mio blog per la ricetta scritta e buon cavolfiore a tutti!!!

#davidezambelli #cucinapertutti

(Visited 141 times, 1 visits today)

  Procedimento

1
Fatto
40 minuti

Cavolfiori gratinati

Mescolate il pangrattato con il formaggio gratinato e versare il composto in un sacchetto da freezer.
Ungete le cimette con l'olio e salarle leggermente (anche se le avrete precedentemente sbollentate in acqua salata).
Versate anche le cimette nel sacchetto e scuotetelo bene fino a impanarle completamente.
Disponetele su una leccarda coperta da carta forno leggermente oleata e cuocete in forno ventilato a 200° o 220° statico per circa 25/30 minuti.

2
Fatto
10 minuti

Cavolfiori cremosi

Imburrate leggermente una pirofila e spalmate sul fondo un velo di besciamella.
Disponete in modo ordinato i cavolfiori nella pirofila e copriteli con la besciamella rimanente.
Spolverizzate la superficie con il grana grattugiato e unite qualche fiocchetto di burro.
In forno a 200° ventilato o 220° statico per circa 20/25 minuti.

3
Fatto
1 ora

Pizzette al cavolfiore

Frullate le cimette di cavolfiore crude con il sale, il pepe fino ad ottenere un composto piuttosto fine e cremoso.
Aggiungete poi gli albumi, la farina, il grana grattugiato. Su una leccarda coperta da carta da forno leggermente oleata formate dei dischi di circa 10 cm di diametro dai bordi leggermente rialzati.
Unite un filo d'olio sopra le pizzette e cuocetele a 180° ventilato o 200° se statico per circa 25 minuti.

Nel frattempo fate rapprendere la passata di pomodoro sul fuoco e tagliate la mozzarella a cubetti e lasciatela sgocciolare su uno scolapasta (se scegliete la mozzarella per pizza o la provola, lo sgocciolamento non sarà necessario).

Sfornate le pizze, aggiungete la passata rappresa, la mozzarella a cubetti e l'origano. Cuocete nuovamente a 180° ventilato o 200° statico per 15 minuti.

4
Fatto

Polpette al cavolfiore

Schiacciate con una forchetta le cimette cavolfiore, successivamente impastatele con le mani assieme al tonno, alle uova, al grana grattugiato, al pangrattato, al prezzemolo tritato. Unite anche uno spicchio d'aglio tritato o mezzo cucchiaino di aglio in polvere, sale e pepe.

Cospargete un piatto o un tagliere con altro pangrattato.
Formate delle sfere grandi come una pallina da calcetto e passatele nel pangrattato, scuotendole delicatamente.

Disponete le polpette panate su una leccarda con carta forno. Cospargetele con un filo d'olio e cuocete in forno statico a 180° per 25 minuti e successivamente in modalità ventilata, sempre a 180°, per 5 minuti, così si formerà una bella crosticina che avvolgerà le polpette.

5
Fatto

Cavolfiori pastellati

Scaldate l'olio di semi fino a 180°, ma se non avete un termometro, fate la prova stecchino: se immergete uno stecchino nell'olio e si formano delle bollicine, significa che l'olio ha raggiunto la giusta temperatura.

Fate la pastella partendo dalla farina (che avrete messo per circa 10 minuti in congelatore) mescolandola con l'acqua gassata molto fredda. Unite l'uovo e frustate il composto per non formare grumi. Immergete le cimette di cavolfiore nella pastella (devono essere cotte ma ancora consistenti) e cuocetele nell'olio bollente per circa 2 minuti.
Scolatele, fatele asciugare su un foglio di carta assorbente e salatele leggermente.

6
Fatto

CONSIGLIO:

Se vi siete persi qualche passaggio o semplicemente desiderate farvi anche 2 risate, io vi consiglio di vedere il video qui sopra.
Grazie per essere arrivati fin qui e provate a farla!
Rimarrete stupiti!
Un abbraccio

Davide

Mi chiamo Davide, amo cucinare e parlare di cucina. Seguimi e ti svelerò alcune delle mie ricette...

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, scrivi la tua qui sotto
precedente
Strozzapreti “alla romagnola” con Lalla
successiva
Crespelle con zucca e salsiccia
precedente
Strozzapreti “alla romagnola” con Lalla
successiva
Crespelle con zucca e salsiccia