• Home
  • + green
  • frittelle di carciofi e patate al forno o in padella

frittelle di carciofi e patate al forno o in padella
#RostimaunpòRivisitati

frittelle di carciofi e patate al forno o in padella

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredienti

Modifica la quantità di persone:
600 g Patate meglio se a pasta bianca
3 Carciofi
q.b. Olio extravergine di oliva
1 cucchiaio Amido di mais
70 g Sale e pepe

Salva questa ricetta

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Features:
  • Gluten free
  • Vegan

Ispirato ai rosti, ma col tocco mediterraneo ;)

  • 30 minuti
  • 4 Porzioni
  • Facile

Ingredienti

Intro

Condividi

FRITTELLE DI CARCIOFI E PATATE

Le frittelle (rosti) di carciofi e patate sono una ricetta facile e veloce a base di carciofi e patate. Possono essere fatte in padella o cotte al forno e possono essere un antipasto o un contorno sfiziosissimo e delizioso. Se fatte più piccole possono essere perfette anche per l’aperitivo, magari accompagnate con una fonduta di parmigiano o pecorino, spettacolo. Ah, come pulire i carciofi, ve lo mostro. Questa ricetta è vegana e pure senza glutine quindi adatta a tutti. Adorerete questo piatto perchè i carciofi e le patate assieme creano un matrimonio perfetto.

PIÙ NEL DETTAGLIO

Ragazzi oggi arriviamo con una ricetta facilissima e deliziosa, perfetta per ogni occasione e che farà impazzire tutti per la sua bontà. Conoscerete immagino tutti il matrimonio tra le patate e i carciofi. Tra i contorni è sicuramente un o dei più apprezzati perchè ill gusto deciso dei carciofi va a placarsi abbinandosi alla delicatezza delle patate.

Adesso, essendo periodo di carciofi, non potevo assolutamente trascurarli visto che sono una verdura che adoro da sempre seppur non sia reperibilissima in Trentino. Qui di solito trovo solo le mammole ma se riuscite a trovare più varietà sarà perfetto anche perché in questo modo riuscirete a formare un mix perfetto, fondendo assieme le peculiarità di ogni singola qualità.

carciofi e patate

RICETTA PER TUTTI E SALVACENA

Questa ricetta è senza glutine e pure vegan, quindi veramente perfetta per tutti. Servirà un leggero legnante per amalgamare al meglio carciofi e patate e non occorre la farina. Utilizzando l’amido di mais sarete super tranquilli e appunto le potranno mangiare anche i celiaci queste frittelle. Per quanto riguarda invece la preparazione in sé è ultra facile. Basterà pulire i carciofi dalle foglie esterne, le più coriacee e rimuovere i filamenti dei gambi, anch’essi filamentosi e legnosi, poi togliere il famoso “fieno”, presente in quantità piuttosto abbondante sopratutto se i carciofi non sono giovani e freschissimi e tagliarli a fettine. A questo punto si dovranno grattugiare le patate, aggiungere sale e pepe e lasciarle riposare per circa 10 minuti. In questa fase “faranno l’acqua”, ossia spurgheranno tutta l’acqua di vegetazione in eccesso, poi basterà scolarle o strizzarle per rimuovere, aggiungere l’amido e i carciofi a fettine.

FRITTELLE DI CARCIOFI E PATATE AL FORNO O FRITTELLE DI CARCIOFI E PATATE IN PADELLA?

E per la cottura? Due modalità: in padella o in forno. In entrambi i casi mi raccomando scegliete l’olio extra vergine di oliva per rosolarle così esalterete il sapore dei carciofi. E sapete perchè? Perché nella sera grande maggior parte delle volte l’olio extravergine di oliva richiama tantissimo il profumo dei carciofi. Sentirete la differenza se voleste usare invece l’olio di semi.

In forno dovrete cucinarle per circa 20 minuti a 220 gradi in modalità ventilato con un goccio d’olio sulla superficie, fino a quando risulteranno esternamente croccanti. Se, come scelgo sempre io di solito per fare prima, volete cucinarle in padella basterà versare un goccio d’olio in una padella antiaderente e una volta che l’olio è caldo basterà fare i mucchietti di impasto e cucinarli a fiamma media fino a quando da un lato non risultano croccanti. A quel punto basterà solo girarli e poi terminare che si rosoli anche l’altro lato. Poi adagiateli su un piatto con un pò di carta assorbente, attendete che si asciughino un pò se occorre e poi serviteli. Al posto quindi di mangiarvi carciofi e patate al forno gratinati vi mangerete queste. E sono sicuro che le amerete tantissimo.

Come avrete intuito queste frittelle sono una variante dei famosi rösti di patate che avevo preparato l’anno scorso. Ecco in questo caso ci ho aggiunto anche un’altro ingrediente oltre alle patate, ma sappiate che quando i carciofi non saranno più di stagione potrete metterci le carote, il cavolo, le zucchine. L’importante è che le patate ci siano ma solo perchè conferiscono croccantezza e, considerando che hanno l’amido, faranno rimanere la frittella compatta senza sfaldarsi.

Ah, se volete optare a renderle un’idea sfiziosa per l’aperitivo abbinatele a una una fonduta di pecorino o parmigiano, oppure potreste utilizzarle come se fossero il pane per un panino, quindi prima una frittella, poi la farcitura, quello che volete, e poi ancora una frittella. Sicuro che vi commuoverete. Confermo io che l’ho provato. Attendo feedback su Instagram o su Facebook se le proverete a fare ✨

Clicca qui per un’altra idea sfiziosissima con i carciofi

Qua sotto invece trovi la video ricetta 😉

(Visited 4.959 times, 1 visits today)

  Procedimento

1
Fatto

I carciofi...

Tranquilli che la mondatura di queste verdure è più facile a farsi che a dirsi ma se preferite potreste usare i cuori di carciofi surgelati, attendere che si scongelino e tagliarli a fettine.

Basta che rimuovete le foglie più esterne, ossia quelle più dure e coriacee, raschiate la parte sottostante, dove c'è proprio l'attaccamento delle foglie più dure, quindi sulla base del fiore, e rimuovere la fibra più legnosa del gambo. Ebbene sì, il gambo è la parte migliore assieme al cuore, quindi guai scartarlo completamente. Ovvio che la parte più inferiore deve essere comunque scartata, ma non tutta, mi raccomando.

Poi tagliate i carciofi a metà e rimuovete il fieno interno, la parte filamentosa. A questo punto vi basterà tagliarli a fettine e lasciarli in una soluzione acidulata fatta da acqua e succo di limone. E perchè questo passaggio? Perchè il carciofo è una verdura caratterizzata da una veloce ossidazione data dalla consistente presenza di ferro. Un pò di succo di limone o di aceto (anche se per via del sapore vi consiglio il succo di limone) potrà rallentare l'ossidazione del vegetale.

2
Fatto

Le patate...

Pelate le patate e grattugiatele con la stessa grattugia che utilizzate di solito per le carote o per il formaggio a scaglie. Merttiamole in una ciotola assieme al sale e al pepe e attendiamo 10 minuti. In questa fase le patate faranno spurgare l'acqua di vegetazione in eccesso. Fate scolare l'acqua, aggiungete l'amido di mais e i carciofi a fettine sottili (anche i gambi ovviamente). Mescolate bene

3
Fatto

Ci siamo...

In una padella antiaderente versate un goccio d'olio e quando è caldo disponete i mucchietti di impasto, schiacciandoli un pò in modo da formare delle frittelle. Quando risultano dorate da un lato, giratele, fate in modo che il lato restante si dori e poi fatele riposare un minutino su un foglio di carta assorbente e servitele calde calde.

4
Fatto

CONSIGLI:

Potete tranquillissimamente sostituire i carciofi con un'altra verdura, come cavolo, zucchine, zucca o carote.
Per cucinarle al forno disponetele su una teglia oleata con carta forno, ungetele con dell'olio e cuocetele a 220° per circa 20 minuti ;)

Spero tantissimo che questa ricetta vi piaccia e che la proviate a fare e ci vediamo alla prossima.
Un abbracciones
Davide;)

Davide

Mi chiamo Davide, amo cucinare e parlare di cucina. Seguimi e ti svelerò alcune delle mie ricette...

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, scrivi la tua qui sotto
pane senza lievito
precedente
Pane senza lievito al cocco
ceci
successiva
Ceci: 5 ricette deliziose, facili, veloci e economiche
pane senza lievito
precedente
Pane senza lievito al cocco
ceci
successiva
Ceci: 5 ricette deliziose, facili, veloci e economiche