IL MENÙ DI PASQUA PERFETTO (2022)
#figuronemasenzatroppafatica

IL MENÙ DI PASQUA PERFETTO (2022)

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredienti

Modifica la quantità di persone:
Per il cocktail:
400 ml Spumante Vi consiglio Metodo Classico italiano (TrentoDoc, Franciacorta) oppure un Prosecco
200 g Fragole
1 cucchiaio (opzionale) Zucchero se le fragole non dovessero essere troppo mature
Per le uova ripiene:
8 Uova
1 Cipollotto al netto degli scarti se freschi
100 g Piselli freschi o surgelati
200 g Ricotta vaccina
80 g Rapa rossa cotta
100 g Mascarpone
100 g Robiola
q.b. Zenzero fresco
q.b. Paprika dolce o piccante
q.b. Olio extra vergine di oliva
q.b. Sale e pepe
60 g Pancetta o bacon
2 cucchiai colmi Pane grattugiato (non troppo finemente)
all'occorrenza Acqua
Per le lasagne:
1 confezione Sfoglia all'uovo per lasagne In alternativa una sfoglia con 3 uova e 300 g di farina
10 Carciofi
250 g Provola dolce o provolone
1,2 l Latte
100 g Farina
120 g Burro
1 bustina Zafferano
180 g circa Parmigiano grattugiato
mezzo bicchiere Vino bianco
1 Scalogno
5 cucchiai Olio extra vergine di oliva
q.b. Sale e pepe
Per l'arrosto di maiale:
1 kg Lonza di maiale
2 l Acqua
180 g Sale grosso
110 g Zucchero
qualche rametto Rosmarino e maggiorana
qualche grano Pepe nero
qualche grano Pepe rosa
3 Tuorli d'uovo
20 g Burro
120 ml Acqua
30 ml Vino bianco meglio se un aromatico
1 mazzetto Asparagi
Per il contorno di patate e carote:
800 g Patate
500 g Carote
2 rametti Rosmarino
1 cucchiaino Farina
6 cucchiai Olio extra vergine di oliva
q.b. Sale
Per la cassata al forno di LuCake:
400 g Farina
250 g Burro
4 Tuorli d'uovo
180 g Zucchero
1 Scorza di limone
1 pizzico Sale
700 g Ricotta di pecora
200 g Zucchero
125 g Gocce di cioccolato
1 Scorza di arancia
100 g Biscotti secchi
q.b. Zucchero a velo

Salva questa ricetta

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Features:
  • Gluten free
Cuisine:

Figurone assicurato senza incasinarci ;)

  • 4 Porzioni
  • Media

Ingredienti

  • Per il cocktail:

  • Per le uova ripiene:

  • Per le lasagne:

  • Per l'arrosto di maiale:

  • Per il contorno di patate e carote:

  • Per la cassata al forno di LuCake:

Intro

Condividi

MENÙ DI PASQUA 2022

Menu di Pasqua, perfetto per il pranzo o la cena della festività di primavera più conosciuta. Tante ricette facili e molte pure veloci, che se avanzano saranno perfette anche per il picnic di Pasquetta. Questo è un menù di Pasqua senza agnello e pure un menù di Pasqua facile e veloce. Si comincia con il cocktail rossini, con purea di fragole e spumante, poi le regine degli antipasti pasquali, le uova ripiene, le lasagne ai carciofi e zafferano, golosissime, un arrosto di maiale cotto a bassa temperatura con zabaione salato e asparagi, contorno di patate e carote e per concludere in bellezza (e bontà) c’è LuCake che presenta una cassata al forno rustica ma scenografica allo stesso tempo.

PIÙ NEL DETTAGLIO..

Eccoci con uno dei contenuti che più aspettate durante l’anno, il Menù di Pasqua. So bene quanto ci tenete ad avere delle idee per le festività più importanti dell’anno. Lo scorso Natale non sono riuscito a pubblicare nessun menù, ora dobbiamo recuperare. E lo facciamo in grande stile, partendo dal Trentino e andando da Lucake, cucinando il menù con i prodotti Bennet, infatti il video è in collaborazione con loro.

E quindi vi spiego nel dettaglio tutto quello che ho fatto e che ha fatto il mio amico Lu, e come dico nel video, tutte le dosi e gli ingredienti delle ricette scritte sono disponibili sul blog, con il rimando al blog di Luca per quanto riguarda il dolce 😉

menu di pasqua

MENÙ DI PASQUA RICETTE

IL COCKTAIL

Iniziamo con l’aperitivo, non può mai mancare nei menù che propongo. Fa subito festa e poi si parte alla grande con qualcosa di scenografico, buono e che si sorseggia mentre si fanno le prime chiacchiere. Ho pensato di proporvi il rossini, perché ben bilanciato, fatto con le fragole, che adesso sono nel pieno della stagionalità, non troppo alcolico e apprezzato.

In un battito di ciglia è pronto perché basterà frullare le fragole, versare la purea nei bicchieri e completare con lo spumante freddissimo. Un gioco da ragazzi

L’ANTIPASTO

Passiamo poi a un antipasto scenografico, coloratissimo e delizioso, le uova ripiene. Beh, voi direte, coloratissime anche no, e invece rimarrete stupite, perché di gusti ce ne sono 4 e sono tutti coloratissimi. Si parte con quelle ai piselli, dal bel verde brillante, con della pancetta sbriciolata sopra, per quel tocco di sapore in più, poi ho voluto optare con la rapa rossa, altra verdura che regala un colore meraviglioso alle creme e in generale a tutti i piatti in cui si aggiunge. Sarà un ripieno delicato anche perché in aggiunta ci saranno solo i tuorli d’uovo rassodati e la ricotta, per esaltare al massimo il sapore della barbabietola. L’idea di proporre un ripieno più fusion mi esaltava, e quindi vai con lo zenzero, con aggiunta di mascarpone e sopra un crumble di pane croccante, ci sta benissimo. Per poi finire con un ripieno che mi ricorda i sapori del mio Trentino-Alto Adige, per l’aggiunta di paprika e erba cipollina in un ripieno di tuorli d’uovo e robiola.

IL PRIMO

Siamo al primo, lasagne, sempre vincenti per la loro praticità. Con un tocco di zafferano che va ad accompagnare degli strati di sfoglia che vanno ad alternarsi a dei carciofi stufati, besciamella e provola filante. Goduria. Queste fanno un sacco primavera e saranno amate da tutti i vostri ospiti.

IL SECONDO

Ora secondo, arrosto di maiale. Una banalità per caso? Non direi. Questo è un arrosto speciale perché cotto a bassa temperatura, un metodo contemporaneo che permette di ottenere una tenerezza iconica, poca perdita d’acqua del prodotto e quindi una miglior resa. Per procedere con questa tecnica di cottura di solito occorrono degli strumenti sofisticati ma vi spiego al meglio come ottenere un risultato eccellente con il vostro forno di casa. In abbinamento un sontuoso zabaione salato, comunque leggerissimo, e degli asparagi sbollentati. Anche qui direi che l’aria di primavera si fa sentire.

IL CONTORNO

Il contorno? Patate e carote al forno. Qui non mi soffermerei molto ma vi assicuro che tutti ne andranno pazzi

IL DOLCE

E poi il dolce, con le mani esperte di LuCake, che ci propone un dolce di origine siciliana, la cassata al forno, preparare sempre per le festività più importanti. Un guscio di frolla con un ripieno di ricotta di pecora e gocce di cioccolato. Friabile esternamente e cremoso e fondente dentro, adorerete.

E PER LA RICETTA CLICCA QUI (ti porto direttamente sul blog di Luca)

E quindi niente, questo è il Menù per questa Pasqua 2022 e per tutte le Pasque che vorrete. Noi speriamo tantissimo che vi sia piaciuto e io ringrazio ancora il mitico Lu, sua sorella e il resto della sua meravigliosa family che mi ha ospitato per preparare tutto questo.

Condividete questo video e mettete like se siamo stati bravoni. Ci vediamo al prossimo <3

Qui vi lascio il link del Menù di Pasqua dell’anno scorso se hai bisogno di altri consigli

E naturalmente qua sotto il video di tutto il Menù 😉

(Visited 114.474 times, 25 visits today)

  Procedimento

1
Fatto

ROSSINI COCKTAIL

Frullate le fragole nel bicchiere di un frullatore, aggiungete un cucchiaio di zucchero nel caso non sono molto mature. Colmate i calici, meglio se refrigerati, con 1/3 purea, che avrete messo almeno un'ora prima in frigorifero, e terminate con lo spumante freddissimo. Date una gentile e breve mescolata e servite subito ;)

2
Fatto

UOVA RIPIENE...

Cucinate le uova in acqua bollente, contando 9 minuti da quando l'acqua comincia a bollire, poi raffreddatele sotto un getto di acqua fredda e se poi la ciotola, con le uova e colma di acqua fredda, la riponete in frigorifero per un paio d'ore, avrete una garanzia in più di sgusciare le uova alla perfezione. Quindi sgusciatele, tagliatele a metà e rimuovete i tuorli.

Per il ripieno di piselli fate soffriggere il cipollotto con un goccio d'olio, unite i piselli, il sale, il pepe e un goccio d'acqua. Lasciateli cuocere fino a quando si inteneriscono. Una volta cotta (e l'acqua aggiunta dovrà essere evaporata), potrete frullarli nel bicchiere del frullatore con 2 tuorli sodi e 100 g di ricotta. Se il ripieno dovesse risultare troppo sodo unite un goccio d'acqua. Farcite 4 metà di uova e se volete un tocco in più fate rosolare in padella i 60 g di pancetta che vi ho messo nella lista degli ingredienti, una volta rosolata tritatela finemente e disponete un pò di briciole di pancetta sopra il ripieno.

Per fare quelle ripiene di rapa rossa (chiamata anche barbabietola) frullate la rapa rossa con 2 tuorli e 100 g di ricotta, aggiungete sale, pepe e un goccio d'olio. La crema servirà per farcire 4 metà di uova.

Per fare quelle al mascarpone e zenzero pelate un pezzo di radice di zenzero (scegliete la quantità in base ai vostri gusti), versate il mascarpone nel frullatore, il pezzo di zenzero, sale, pepe e i due tuorli d'uovo rassodati. Frullate il tutto e farcite con la crema 4 metà di uova sode. Per un tocco più sofisticato fate tostare in padella a fiamma molto bassa con un goccio d'olio delle briciole non troppo fini di pane raffermo. Una volta che risulta dorato e croccante è pronto per essere disposto sopra il ripieno, senza esagerare.

Per il ripieno alla robiola e paprika frullate la robiola con i tuorli, la paprika, sale, pepe e un goccio d'olio. Se dovesse risultare troppo densa unite un pò d'acqua. Farcite 4 metà d'uovo con la crema, arricchendo la superficie, se vi piace, con un pò di erba cipollina tagliata a coltello e un pizzico di paprika in più.

Io per farcire le uova ho usato una sac a poche, così da fare un lavoro pulito.

3
Fatto

LE LASAGNE AI CARCIOFI E ZAFFERANO...

Pulite i carciofi (nel video che vi ho messo sopra, in descrizione, potrete vedere la tecnica se non la conoscete, poi divideteli in 4, rimuovete il fieno centrale e lasciateli in ammollo in acqua fredda, meglio se acidulata con un pò di succo di limone affinché non si ossidino. Tritate lo scalogno e fatelo soffriggere con l'olio. A questo punto unite i carciofi e fateli rosolare a fiamma alta per 10 minuti, salandoli e pepandoli. Una volta che si saranno un pò rosolati unite il vino bianco e un goccio d'acqua, lasciateli stufare fino a quando risultano teneri, poi tritateli a coltello.

Preparate la besciamella, facendo sciogliere e rosolare un pò 100 g di burro in pentola, unite poi la farina, mescolate, e cominciate a unire il latte poco alla volta, mescolando spesso, fino a ottenere una besciamella liscia e vellutata. Naturalmente prima di toglierla dal fuoco dovrete attendere che sobbolla almeno per 2 minuti.
Ora versatene 1/3 in una ciotola e in questa aggiungete la bustina di zafferano, mescolate ed è fatta.

Tagliate la provola a cubetti e se come me avete scelto la sfoglia già pronta possiamo assemblare.
Sporchiamo il fondo di una pirofila con un pò di besciamella bianca, aggiungiamo uno strato di sfoglia, ancora besciamella bianca, carciofi tritati, provola, parmigiano e varieghiamo con qualche cucchiaiata di besciamella allo zafferano. Ripetiamo l'operazione per almeno 3 o 4 volte fino a raggiungere il bordo della teglia.
Finiamo con dei fiocchetti di burro e informiamo a 190 gradi, statico, per circa 30/40 minuti. Chiaramente potete assemblarla il giorno prima e cuocerla il giorno del pranzo o della cena ;)

4
Fatto

L'ARROSTO DI MAIALE...

Se lo fate a Pasqua cominciate a prepararlo il venerdì...
Mettete a bollire l’acqua assieme al sale e allo zucchero. Appena raggiunta l’ebollizione versate anche le spezie pestate e le erbe aromatiche. Lasciate raffreddare. Se avete fretta, mettete in ammollo la pentola nel lavandino colmo di acqua fredda, in questo modo l’operazione sarà rapidissima.

Nel frattempo bucate la carne con uno stecco di legno. Io per un pezzo da un chilo e mezzo ho fatto circa 20 buchi per lato, perché volevo ottenere un risultato mediamente saporito.
Mettete la carne in una ciotola e coprite con la salamoia liquida raffreddata.

Coprite con pellicola e lasciate marinare per 24 ore.
Il giorno successivo sciacquate la carne dalla marinatura, legatela con lo spago da cucina, inserendo tra lo spago anche un rametto di rosmarino e le foglie di alloro.
Cuocete in forno su una leccarda a 90 gradi per circa 5 o 6 ore. Al cuore la temperatura dovrebbe arrivare a 65/68 gradi, ma se non avete il termometro, calcolate circa 1 ora per 200 grammi di carne.

Nel frattempo preparate lo zabaione salato, quindi sbattete in una ciotola 3 tuorli con un pizzico di sale e di pepe e poi portate il tutto a bagnomaria, nel frattempo che l'acqua sotto la ciotola bolle, unite il burro, sbattete ancora, poi, continuando a mescolare, versate l'acqua e il vino e attendete che si addensi. Se avete il termometro la temperatura dello zabaione dovrebbe arrivare a 83 gradi.
Una volta pronto lasciatelo raffreddare nella ciotola stessa, naturalmente senza la pentola di acqua bollente sotto.

Nell'acqua bollente, salata, invece cucinate gli asparagi precedentemente mondati. Dovrete dividere i gambi dalle punte perchè queste ultime cuociono 3 minuti in meno. Una volta cotti scolateli e bloccate la cottura sotto un getto di acqua fredda.

Estraete dal forno la carne ormai cotta, copritela con la pellicola e lasciatela raffreddare leggermente.
Quando si sarà intiepidita togliete lo spago e se volete affettatela, altrimenti potrete affettarla anche da fredda, sarà meravigliosa perchè tenerissima anche se non intiepidita. Anzi, è buonissima pure in un panino e molto più salubre di tanti affettati che ci sono in commercio.

In ogni caso per servirla per Pasqua disponete le fette su un piatto e completate con lo zabaione salato e qualche striscia di gambo di asparago, mentre le punte meglio tagliarle a metà.

5
Fatto

LE PATATE E LE CAROTE AL FORNO...

Pelate le carote e le patate. Queste ultime tagliatele a cubetti, mettetele in una ciotola con sale, rosmarino tritato, olio e un cucchiaino di farina per renderle più croccanti. Mescolate e disponete su una teglia con carta forno, Fate la stessa cosa con le carote ma senza aggiungerci la farina. Versate anche queste nella teglia e in forno a 200 gradi ventilato per circa 1 oretta, fino a quando risultano belle dorate.

6
Fatto

LA CASSATA AL FORNO

Come detto, trovate il procedimento dettagliato sul blog di Luca. Trovate il link nella descrizione iniziale di questo menù ;)

7
Fatto

CONSIGLI:

Fatemi sapere se queste ricette vi sono piaciute.
Vi consiglio naturalmente anche di guardare il video all'inizio della ricetta, per avere una visione ancor più dettagliata della ricetta.
Noi, come sempre, ci vediamo alla prossima.

Buon Pasqua

Davide;)

Davide

Mi chiamo Davide, amo cucinare e parlare di cucina. Seguimi e ti svelerò alcune delle mie ricette...

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, scrivi la tua qui sotto
ceci
precedente
Ceci: 5 ricette deliziose, facili, veloci e economiche
ceci
precedente
Ceci: 5 ricette deliziose, facili, veloci e economiche