• Home
  • + green
  • Insalata di cavolo cappuccio, mele, cumino e formaggio “Casolèt”

Insalata di cavolo cappuccio, mele, cumino e formaggio “Casolèt”
Buona e nutriente

0 0
Insalata di cavolo cappuccio, mele, cumino e formaggio “Casolèt”

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredienti

Modifica la quantità di persone:
300 g Cavolo Cappuccio
2 Mele io ho utilizzato la qualità "Golden"
200 g Formaggio "Casolèt"
q.b. Semi di cumino
5 cucchiai Olio extravergine di oliva
2 cucchiai Aceto io preferisco quello di mele, più delicato
q.b. Sale
q.b. Pepe
Features:
  • Gluten free

L'insalata che sa di montagna

  • 15 minuti
  • 3 Porzioni
  • Facile

Ingredienti

Intro

Condividi

Avevo voglia di preparare qualcosa di fresco e estivo, dato che siamo poi solo alla metà di agosto.
I prodotti del territorio però saranno i protagonisti. Strano vero?
Normalmente il cibo trentino si inserisce maggiormente in un contesto autunnale e soprattutto invernale, ma oggi prepariamo un’insalatina gustosa, fresca e leggera, adattissima per chi vuole restare in forma, o per chi desidera un contorno più sostanzioso e ricco. Questa ricetta infatti è perfetta per un antipasto salutare, se si opta per un piatto unico o per un buon contorno da abbinare ad esempio ai “Tortei de patate”, tipiche frittelle di patate trentine, oppure per una trota al cartoccio o per ciò che più gradite.
Il re degli ingredienti per questa ricetta è il Casolèt della Val di Sole. Questo formaggio è il fiore all’occhiello dei formaggi solandri. È delicato, morbido, profuma di latte fresco e di burro. Ottimo in tante ricette ma perfetto anche per essere gustato così al naturale.
Io ho utilizzato il Casolèt del Presidio Slow Food, direttamente dal Caseificio Presanella. Squisito e particolare, perché preparato con il latte crudo, ma è delizioso pure quello del Gruppo Formaggi del Trentino. Quest’ultimo leggermente più fresco e preparato con il latte termizzato, ossia un latte appena scaldato. Un formaggio che sa di casa, di territorio, di semplicità. Un tempo veniva preparato solo in autunno, quando le vacche, tornate dalle “vacanze estive” in malga, fornivano poco latte ai contadini, che non sarebbero riusciti a fare dei formaggi dalle dimensioni più grandi, dato che mediamente questo formaggio non supera il chilogrammo.

(Visited 83 times, 1 visits today)

  Procedimento

1
Fatto

Tagliate sottilmente il cavolo cappuccio con l’aiuto di una mandolina.
Pelate le mele, togliete il torsolo e tagliatele a cubetti piuttosto piccoli. Riducete in cubetti anche il Casolèt.

2
Fatto

In una coppa versate il cavolo cappuccio, le mele, il cumino, il sale, il pepe, l’aceto e l’olio. Con le mani pulite condite l’insalata. Se usate le mani al posto del classico metodo con cucchiaio e forchetta i sapori si amalgameranno in maniera migliore. Alla fine unite il Casolèt.
Vi consiglio di attendere circa 10 minuti prima di gustarla;)

3
Fatto

CONSIGLIO:

Se volete dare un tocco più deciso all’insalata, aggiungete anche qualche noce, ci stanno molto bene;)

Se vi siete persi qualche passaggio cliccate il video qui sopra. Sarà un motivo in più per avere un quadro generale della ricetta, e perché no…anche per farvi due risate;)

Davide

Mi chiamo Davide, amo cucinare e parlare di cucina. Seguimi e ti svelerò alcune delle mie ricette...

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, scrivi la tua qui sotto
precedente
Menù di Ferragosto
successiva
Semifreddo all’ H U G O
precedente
Menù di Ferragosto
successiva
Semifreddo all’ H U G O