Liquore e crema alcolica al basilico
Un profumo e un gusto inebriante

0 0
Liquore e crema alcolica al basilico

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredienti

Modifica la quantità di persone:
Per la base alcolica:
1,5 l Alcol buongusto a 95°/96°
Foglie di basilico
di 3 limoni Scorza di limone facoltativa
Per il liquore
1 l Acqua
630 g Zucchero
Per la crema
250 ml Panna fresca
250 ml Latte
320 g Zucchero
Features:
  • Gluten free

Il mio ricordo all'estate

  • 3 giorni
  • 50 Porzioni
  • Facile

Ingredienti

  • Per la base alcolica:

  • Per il liquore

  • Per la crema

Intro

Condividi

Settembre è arrivato! E si sa, questo mese porta con se il ritorno alla solita routine, le foglie degli alberi tendono a ingiallirsi, il profumo di uva matura, di mele, di prodotti dell’orto, perché è uno dei mesi più vigorosi da questo punto di vista e si terminano a fare le conserve estive. Ma l’aria è cambiata!!! Si fa più fresca, a volte quasi freddina, già perché qui, tralasciando alcuni giorni, sembra di essere già in autunno inoltrato.
Le piante delicate sono quelle che adesso cominciano a soffrire, a piangere perché non c’è più quella confortevole calura estiva. Saranno felici di essere immerse nell’alcol puro per stare al caldo, e la pianta che utilizzeremo oggi non è la menta o qualsiasi altra pianta troppo banale per un liquore, bensì il basilico.
IL profumo fresco e gradevole che lascia, lo rende perfetto per un ottimo digestivo da gustare ghiacciato dopo una bella scorpacciata tra amici, in più se vi mancherà il sapore dell’estate nelle fredde e uggiose giornate, questa sarà la vostra droga. Io l’ho chiamata “Il Ritorno all’Estate”. Durerà pochi minuti, (beh, in realtà dipenderà poi da quanto ne bevete ahahaha) ma sono sicuro che vi sorprenderà.
Non fermiamoci però solamente al liquore, proviamo a fare anche una golosa crema alcolica.
Pronti a preparare?

(Visited 336 times, 2 visits today)

  Procedimento

1
Fatto
10 minuti

La base alcolica...

In un contenitore, meglio se di vetro e con la chiusura ermetica, inserite le foglie di basilico lavate e asciugate, la scorza di limone (renderà il liquore di un colore verde meno brillante, ma più gustoso e profumato) e l'alcol puro. Agitare vigorosamente il contenitore chiuso e lasciate macerare le foglie di basilico e la scorza di limone nell'alcol per 3 giorni in un luogo buio e lontano da fonti di calore (la dispensa o un'armadio andrà benissimo)

2
Fatto
5 minuti

La divisione dell'alcol...

Passati i 3 giorni filtrate l'alcol aromatizzato e dividetelo in 2 parti. Una parte (io ho utilizzato 2/3) per il liquore e la parte restante per la crema.
Per dividere l'alcol è necessario pesarlo, perché non sarà mai 1,5 l come all'inizio, perché durante il processo di macerazione una parte dell'alcol, seppur al buio, evaporerà.

3
Fatto
15 minuti

Il liquore...

Preparate uno sciroppo con l'acqua e lo zucchero. Fate sciogliere lo zucchero nell'acqua sul fuoco, senza portare a bollore, successivamente lasciate raffreddare. Io per raffreddare velocemente i composti liquidi e solidi immergo la pentola nell'acqua fredda.
A questo punto mescolate lo sciroppo raffreddato con la parte dell'alcol che avrete riservato per il liquore (chiaramente se farete meno o più liquore, regolatevi con le dosi anche dello sciroppo), mescolate bene e con l'aiuto di un imbuto imbottigliate.

4
Fatto
15 minuti

La crema alcolica...

Fate sciogliere lo zucchero assieme alla panna (che non dev'essere vegetale) e al latte sul fuoco, senza portare a bollore, successivamente lasciate raffreddare. Io per raffreddare velocemente i composti liquidi e solidi immergo la pentola nell'acqua fredda.
A questo punto mescolate il composto di panna e latte zuccherati con la parte dell'alcol che avrete riservato per la crema alcolica (chiaramente se farete meno o più crema, regolatevi con le dosi anche della panna e del latte), mescolate bene e, se si dovessero formare dei piccoli grumi, con l'aiuto di un frullatore frullate la crema, successivamente con l'aiuto di un imbuto imbottigliate.

5
Fatto

CONSIGLIO:

Attendete almeno una settimana prima di degustare. I sapori avranno il tempo di amalgamarsi.
La crema è obbligatorio conservarla in freezer, mentre il liquore può essere conservato anche in frigorifero, anche se io lo preferisco ghiacciato.
Vi consiglio di utilizzare per conservare i liquori bottiglie di vetro spesse e con chiusura ermetica.
Prima di servire agitare bene;)
Fatemi sapere cosa ne pensate, iscrivetevi anche alla newsletter per rimanere sempre aggiornati e seguitemi su Instagram e sulla mia pagina Facebook;)
Se vi siete persi qualche passaggio o semplicemente volete farvi anche 2 risate, cliccate il video qui sopra!!!
Un abbraccio
Davide;)

Davide

Mi chiamo Davide, amo cucinare e parlare di cucina. Seguimi e ti svelerò alcune delle mie ricette...

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, scrivi la tua qui sotto
precedente
Pomodori ripieni con riso, tonno e maionese light
successiva
Focaccia con fichi, speck, ricotta alle erbe aromatiche e miele
precedente
Pomodori ripieni con riso, tonno e maionese light
successiva
Focaccia con fichi, speck, ricotta alle erbe aromatiche e miele