PANGOCCIOLI FATTI IN CASA, RICETTA PERFETTA E FACILE
#NuvoleCommesitibili

PANGOCCIOLI FATTI IN CASA, RICETTA PERFETTA E FACILE

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredienti

Modifica la quantità di persone:
Per 10 pangoccioli:
Per il than zhong:
20 g Farina Io scelgo Petra 0101 HP
100 ml Acqua
Per l'impasto principale:
300 g Farina Io scelgo Petra 0101 HP
1 Uovo
90 g Latte
8 g Lievito di birra fresco
55 g Zucchero
8 g Sale
25 g Olio di semi
120 g Cioccolato fondente Io utilizzo cioccolato fondente al 70 % di cacao, se volete potete usare anche le gocce :)
Inoltre:
1 Tuorlo d'uovo
30 ml Latte

Salva questa ricetta

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Panini soffici con pezzettoni di cioccolato. Cosa chiedere di più?

  • 4 ore e mezza
  • 6 Porzioni
  • Facile

Ingredienti

  • Per 10 pangoccioli:

  • Per il than zhong:

  • Per l'impasto principale:

  • Inoltre:

Intro

Condividi

Pangoccioli fatti in casa sofficissimi, ricetta perfetta e facile

Pangoccioli, i sofficissimi panini al latte pieni di gocce di cioccolato, che ci fanno venire in mente i ricordi della ricreazione alle elementari ma che comunque continuiamo ad amare. Vi assicuro che questo impasto, facile e veloce, realizzabile pure senza planetaria, sarà una svolta perché vi permetterà di gustare dei pan goccioli dal gusto straordinario.

Più nel dettaglio…

Dopo croissant e bomboloni mi dispiaceva abbandonare così velocemente tutto il mondo delle colazioni più golose, così ho pensato di cavalcare l’onda e di proporvi qualcos’altro, tanto lo so che non vi dispiace ahahah. Ragazzi siamo giunti nel mondo della sofficità, regalata da un panino al latte morbidissimo, che viene arricchito da golose gocce di cioccolato. Però io in realtà preferisco prendere delle tavolette e tagliarle a pezzettoni, poi vi spiego perchè.

pangoccioli

Parliamo della farina più adatta per la ricetta dei pangoccioli

Gli ingredienti sono molto semplici, la realizzazione pure, non occorre la planetaria se non l’avete perché in video e sul blog vi spiego come poter realizzare un impasto ben formato, con una maglia glutinica perfettamente sviluppata. Sicuramente contribuirà anche la scelta della farina, per questo è sempre molto importante per queste preparazioni optare per una farina con una buona quantità proteica e un’eccellente qualità del glutine. E con Petra 0101 HP soddisferete tutte le esigenze che vi ho elencato.

Si tratta di una farina di tipo “1”, con grano parzialmente germogliato. Ciò che fanno con la germogliazione controllata è replicare le condizioni che il frumento trova nel terreno in termini di umidità e temperatura. In questo modo si può dire che lo “illudono” di trovarsi in campo, così lui inizia il suo percorso di nascita, riportando in vita tutta una serie di attività enzimatiche importantissime che altrimenti rimarrebbero sopite.

È una via del tutto genuina per arrivare ad una farina con una performance fermentativa migliore, senza nessun additivo. Così i prodotti finiti risultano più leggeri e friabili.

✨ Qui sotto vi lascio il link per andare direttamente sul loro Shop e scoprire tutto il mondo PETRA: https://shop.farinaearte.it/it/

I trucchetti per un impasto iconico e strepitoso io ve li svelo…

E poi ragazzi vi svelo davvero tutti i segreti per ottenere un prodotto iconico. Oltre all’impasto in sé è necessario creare un than zhong che ci dà l’opportunità di rendere i nostri panini leggerissimi e di una sofficità allucinante. Bisogna fare una sorta di besciamella, ma con solo acqua e farina. Questa crema, apparentemente insignificante farà la differenza.

A mio parere sempre meglio puntare sul cioccolato da spezzettare…

Un’altra cosa che a parer mio rende i pangoccioli fatti in casa più buoni è la scelta del cioccolato. L’ho detto anche nelle stories di Ig, ma ve lo dico anche qui. Considerando che fa parte degli ingredienti principali opterei per un prodotto di qualità. Non bisogna spendere chissà quanto, perchè in fondo, se si opta per del cioccolato in tavoletta e poi lo si spezzetta con il coltello è molto probabile che il prodotto utilizzato sia più buono rispetto alle gocce.

Non è sempre così, ma ho avuto la conferma negli anni che le gocce che si trovano nella grande distribuzione hanno un cioccolato meno buono. Quindi io vi direi di dare più importanza al gusto che all’estetica.

E comunque vi dirò: il cioccolato spezzettato io lo trovo carinissimo, in più potete voi dare la misura ai pezzetti, gran furbata direi dai 🙂 Trovarsi degli agglomerati al cioccolato fa sempre piacere.

Consiglio per la conservazione dei pangoccioli…

E infinine un ultimo consiglio: la conservazione. È molto probabile che l’aria e soprattutto un ambiente asciutto non sia grande amico per i nostri pan goccioli. Quando li sfornate fate così. lasciateli appena appena raffreddare in teglia, ma poi metteteli in un sacchetto ancora caldi, chiudendolo. L’umidità rimarrà intrappolata e i vostri pangoccioli rimarranno soffici veramente a lungo, morbidi e anche se ve li portate fuori casa sembrerà di averli appena sfornati.

Preparateveli al più presto e potrete rivivere le ricreazioni di scuola, mangiandovi qualcosa di davvero divino.

Lascio (clicca qui) la ricetta di altri panini che adoro veramente tanto <3

Qua sotto invece trovi la videoricetta 🙂

(Visited 28.822 times, 46 visits today)

  Procedimento

1
Fatto

Per prima cosa realizziamo il than zhong...

Prepariamo questa base cremosa che ci renderà l'impasto più morbido, leggero e soffice, realizzazione tipica del Giappone, una vera rivoluzione.
In un padellino stemperate a fiamma spenta la farina con l'acqua, poi portate sul fuoco e continuate a mescolare fino a quando ottenete una crema abbastanza densa.
Spegnete la fiamma e aggiungete immediatamente lo zucchero, cospargendolo su tutta la superficie. Questo impedirà la formazione della fastidiosa pellicina e allo stesso tempo lo zucchero stesso si scioglierà un pò e lo amalgameremo più facilmente all'impasto...

2
Fatto

L'impasto...

Una volta che il than zhong si è raffreddato possiamo dedicarci subito all'impasto. Nel latte lievemente intiepidito fate sciogliere il lievito di birra, poi versate in una ciotola (se impastate a mano) o nella ciotola della planetaria, la farina, il latte con il lievito, il than zhong raffreddato con lo zucchero e l'uovo.

Cominciate a impastare a bassa velocità, io mi trovo bene con la foglia ma potete utilizzare anche il gancio, l'importante è che si formi la maglia glutinica, verificandolo prendendo un pezzo di impasto e se questo si estende facilmente allora significa che avete fatto un ottimo lavoro.

Ci vorranno almeno 7-8 minuti, ma se impastate a mano il mio consiglio è quello di amalgamare inizialmente gli ingredienti e poi fare dei riposi, intervallandoli con delle pieghe (3 set in totale). Vedrete che in questo modo la maglia glutinica si formerà da sola, proprio grazie ai risposi, e otterrete dei pangoccioli fenomenali.
Fatto questo terminate con olio e sale e infine con i pezzi di cioccolato o le gocce.

3
Fatto

La lievitazione e la realizzino dei panini...

Fate lievitare l'impasto a temperatura ambiente fino al raddoppio. Per fare prima potreste mettere l'impasto coperto con pellicola in forno spento con la luce, se invece volete una lievitazione più lenta basterà lasciarlo in frigo per 12 ore.

Successivamente dividetelo in 10 pezzi, dal peso di circa 70 g l'uno, poi date delle piccole pieghe (nel video si capisce benissimo questa fase) e infine una piccola piallatura, formando i pangoccioli. Distanziateli su due teglie oleate con carta forno.

4
Fatto

Lievitazione e poi cottura, dai che se magna...

Fateli lievitare coperti con un canovaccio di cotone lievemente inumidito, sempre fino al raddopio. Se volete fare prima optate sempre per il forno spento con la luce accesa. Occorrerà circa 1 oretta.

Prima di cuocerli spennellateli con la miscela di tuorlo d'uovo e latte e cuoceteli in forno statico preriscaldato a 180 gradi per circa 15 - 20 minuti. Devono risultare dorati ma non troppo scuri. E ora vi lascio a un prezioso consiglio qui sotto, leggetelo <3

5
Fatto

CONSIGLI...

Eccomi.
Dunque una volta cotti lasciateli lievemente raffreddare ma quando sono ancora caldi metteteli in una busta e chiudetela bene. In questo modo l'umidità all'interno del sacchetto li conserverà sofficissimi per più tempo.

Inoltre, se ve li gustate a casa e avete un microonde, vi consiglio di scaldarli per massimo 20 secondi e gustarli lievemente tiepidi. Saranno ancora più buoni!

Fatemi sapere se questa ricetta vi è piaciuta.
Vi consiglio naturalmente anche di guardare il video all'inizio dell'articolo, per avere una visione ancor più dettagliata della ricetta.
Noi, come sempre, ci vediamo alla prossima:)

Davide;)

Davide

Mi chiamo Davide, amo cucinare e parlare di cucina. Seguimi e ti svelerò alcune delle mie ricette...

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, scrivi la tua qui sotto
croissant
precedente
Croissant fatti in casa straordinari, meglio di quelli del bar
colomba di pasqua
successiva
Colomba di Pasqua fatta in casa, la ricetta per un risultato strepitoso
croissant
precedente
Croissant fatti in casa straordinari, meglio di quelli del bar
colomba di pasqua
successiva
Colomba di Pasqua fatta in casa, la ricetta per un risultato strepitoso