SUCCO ALL’ALBICOCCA FATTO IN CASA
#fruttatoecorposo

4 0
SUCCO ALL’ALBICOCCA FATTO IN CASA

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredienti

Modifica la quantità di persone:
2 kg Albicocche mature e quelle da confettura andranno benissimo
2 l Acqua
400 Zucchero ma regolatevi voi in base alla dolcezza che volete dare al vostro succo e al punto di maturazione della frutta
2 Limoni 1 e mezzo se grandi

Molto più buono di quello acquistato, e ci mancherebbe...

  • 4 ore (con il raffreddamento)
  • 12 Porzioni
  • Facile

Ingredienti

Intro

Condividi

Passo dalla mia amica Fernanda per un po’ di frutta e verdura e vedo delle albicocche mature, dal profumo unico. Chiedo di assaggiarne una, come sempre mi da il consenso ma mi riferisce che sarebbero da confettura. Le assaggio, rimango entusiasta. Sono dolcissime, dalla giusta consistenza e pure molto economiche. È proprio vero che con la frutta di stagione non si sbaglia mai.

Vado allora di confettura?

Potrei, ma la posticiperò per la fine del mese. Con voi vorrei preparare qualcosa di poco proposto, che a pochi viene in mente di preparare, come un banalissimo succo di frutta. Banale perché si beve molto spesso, ma quanti di voi lo preparano in casa?

La confettura la prepararono in molti, ma il succo di frutta è un po’ messo da parte. E se vi dicessi che la sua preparazione è 6 volte più rapida e semplicissima?

I succhi di frutta già pronti, come molti prodotti, nascondono anche dei lati oscuri, come ad esempio il fatto che non conosciamo realmente lo stato di maturazione e sopratutto la qualità della frutta utilizzata per prepararli.

Un altro punto a sfavore che spesso non ci viene neppure in mente, dato che molte volte vengono venduti come bevande salutari rispetto alle tipiche bevande gassate, è che sono ricchi di zuccheri, proprio per renderli più appetibili. Certo, ci sono anche i succhi a basso ridotto di zuccheri o addirittura con i soli zuccheri della frutta, ma sapete quanto costano?

Ci sono molte cose positive nel preparare qualcosa a casa propria e, sicuramente, una di queste è sapere la qualità delle materie prime che utilizziamo e pure il loro dosaggio. Se volete un succo più fresco e rinfrescante e pure più salutare, vi basterà modificare la dose di zucchero, tenendo conto anche della maturazione della frutta, dato che, chiaramente, più un frutto è maturo, più risulta naturalmente ricco di zuccheri.

Le dosi degli ingredienti presenti in questa ricetta saranno perfette per ottenere circa quattro litri di un succo comunque fresco e molto piacevole, perfetto per accompagnare i caldi pomeriggi estivi.

Ideale anche per essere portato in spiaggia, direttamente in una borsa frigo, magari messo prima in congelatore per circa un paio d’ore.

E la preparazione?

Per prepararlo basterà tagliare a pezzi grossolani le albicocche, unirle in un semplice sciroppo a base di zucchero e acqua e lasciarle cuocere per circa dieci minuti, assieme a una spruzzata di succo di limone. Poi una frullata con il mixer o con il frullatore ad immersione per poi invasare il nostro succo.

Successivamente avete due possibilità: o lo conservate in frigo per circa una settimana oppure, attraverso il sottovuoto, potrete conservarlo in dispensa per circa un anno. Più comodo e più semplice di così… Non avete scuse: basta notare il mio assaggio nel video… ahaha (e pensate che normalmente non vado matto per i succhi di frutta)

Cliccate qua sotto per la video ricetta;)

(Visited 282 times, 1 visits today)

  Procedimento

1
Fatto

Le bottiglie...

Prendete delle bottiglie di vetro, e pure quelle della passata di pomodoro andranno benissimo, e mettetele in lavastoviglie assieme a tutto ciò che dovete lavare.
Fate fare alle bottiglie (e ai tappi) un ciclo standard, al fine di pulirle molto bene.

Per ulteriori dettagli riguardo alla sterilizzazione, nel caso vogliate conservare il succo fino a un anno, andate in fondo alla ricetta, nello step dei CONSIGLI.

2
Fatto

Le albicocche

Prendete le albicocche e dividetele a metà, in modo da eliminare il nocciolo, successivamente tagliatele in quarti, mantenendo però anche la buccia.

Spremete i 2 limoni o 1 limone e mezzo se avete trovato dei bei limoni grandi e tenete da parte.

3
Fatto

La cottura...

In una pentola capiente versate l'acqua assieme allo zucchero e portate a bollore.
Una volta raggiunto il punto di ebollizione, aggiungete le albicocche e il succo di limone e lasciate cuocere per 10 minuti.

Trascorsi questi minuti, spegnete il fuoco e immediatamente frullate il tutto (o con il mixer o con il frullatore a immersione), fino ad ottenere un succo di frutta piuttosto liscio.
Una volta fatto questo, invasate aiutandovi con un imbuto, chiudete con il tappo e lasciate raffreddare il succo, ribaltando la bottiglia.

Una volta raffreddato, conservate il succo in frigorifero fino a 1 settimana

4
Fatto

CONSIGLI:

Se volete conservare il succo fino a un anno dovrete sterilizzare completamente le vostre bottiglie, prima e dopo aver messo il succo.
Basterà metterle in un pentolone grande o comunque largo, dato che è sempre meglio sterilizzarle in modo orizzontale.
Non devono toccarsi direttamente, per questo vi consiglio di avvolgerle con degli strofinacci.
Versate dell'acqua nella pentola e quando arriverà ad ebollizione calcolate 30 minuti.
Spegnate la fiamma e fate raffreddare completamente.

Quando l'acqua sarà a temperatura ambiente dovrete prendere le bottiglie e lasciarle asciugare completamente assieme ai tappi, a testa in giù.

Fate poi lo stesso procedimento della pentola una volta raffreddate le bottiglie con il succo all'interno.

Per sterilizzare le bottiglie in un modo più rapido, basterà metterle in microonde alla massima potenza per 5 o 6 minuti, ma i tappi comunque dovranno bollire.
Per fare asciugare velocemente tappi e bottiglie potreste metterli a scaldare in forno, a una temperatura massima di 80 gradi.

Devo essere sincero: io molte volte faccio solo il passaggio in lavastoviglie con le bottiglie e tappi e al massimo lascio asciugare in forno, dato che l'acqua per le conserve è nemica, ma il passaggio in pentola o con il microonde sarà ,molto più sicuro...

Fatemi sapere se questa ricetta vi è piaciuta e se la proverete.
Vi consiglio naturalmente anche di guardare il video all'inizio della ricetta, per avere una visione ancor più dettagliata della ricetta.
Noi, come sempre, ci vediamo alla prossima.

Un abbraccio!

Davide;)

Davide

Mi chiamo Davide, amo cucinare e parlare di cucina. Seguimi e ti svelerò alcune delle mie ricette...

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, scrivi la tua qui sotto
precedente
PARMIGIANA DI MELANZANE GRIGLIATE
successiva
PACCHERO TRICOLORE (pomodoro, burrata e pistacchio)
precedente
PARMIGIANA DI MELANZANE GRIGLIATE
successiva
PACCHERO TRICOLORE (pomodoro, burrata e pistacchio)