TORTA AL CIOCCOLATO E PISTACCHIO
#periveripistachiolovers

TORTA AL CIOCCOLATO E PISTACCHIO

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredienti

Modifica la quantità di persone:
Per la base al cioccolato:
5 Uova a temperatura ambiente
100 g Burro morbido
180 g Zucchero
230 g Farina
40 g Cacao amaro
16 g Lievito per dolci
60 ml Latte
1 pizzico Sale
Per la crema:
300 g Crema spalmabile al pistacchio
400 ml Latte
125 g Pistacchi sgusciati
70 g Zucchero
80 g Amido di mais
250 ml Panna fresca
Per la bagna:
200 ml Acqua
3 cucchiai Zucchero
Per la ganache:
250 g Cioccolato fondente
200 ml Panna fresca
40 g Miele delicato tipo quello di acacia
Infine:
100 g circa Pistacchi sgusciati

Salva questa ricetta

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Una torta col pistacchio nel cuore;)

  • 1 ora e 10 min.
  • 8 Porzioni
  • Facile

Ingredienti

  • Per la base al cioccolato:

  • Per la crema:

  • Per la bagna:

  • Per la ganache:

  • Infine:

Intro

Condividi

TORTA AL CIOCCOLATO E PISTACCHIO: la ricetta più buona in assoluto…

La torta al cioccolato è una ricetta facile e veloce perfetta per le occasioni speciali come il compleanno ma anche per la colazione. Oggi vi propongo una variante golosa al pistacchio, farcita con la crema fatta in casa senza uova e senza glutine. E per finire una colata di ganache con la panna, così, per non farci mancare nulla.

PIÙ NEL DETTAGLIO…

Oggi arrivo presentandovi sicuramente una delle mie torte preferite, poi sapete com’è…da amante del pistacchio gioco facile. Alzi la mano chi si reputa un vero pistachio lovers? Bene, quando assaggerete questa torta la spazzolerete per la sua infinita bontà. Credo che sia una delle torte più buone che ho fatto. Io non sono il ragazzo che vi propone torte super scenografiche e di grande impatto visivo, ma se propongo un dolce voglio che sia goloso e che ti prenda proprio, che faresti di tutto per assaggiarlo. Beh, credo che questa rispetti tutte le credenziali.

LA BASE…

L’impasto è quello di una classica torta al cioccolato, anzi, meglio specificare, al cacao, che così almeno l’impasto lo facciamo un pò più leggero ma sarà comunque straordinario. Un pò di burro nell’impasto, non troppo comunque, e via con la montata. Ho messo pure un pò di vaniglia per conferirli quel tocco in più che ci sta sempre. La base è facilissima da preparare e manco in 20 minuti il vostro impasto è pronto per essere infornato. Sulla superficie molto probabilmente si formerà una cupola, ma vi dirò non mi dispiace per niente. E comunque vi svelo un trucco per fare in modo che si attenui un pò: quando la torta è pronta per essere sfornata mettetela a testa in giù a contatto con il piatto. Vedrete che in questo modo la cupola risulterà più regolare e non creerà problemi.

LA CREMA…

Veniamo adesso alla crema, la poesia di questo dolce. Vi dico subito che ho usato anche un pò di crema spalmabile al pistacchio che si trova già pronta nei supermercati ma perchè questa riesce a creare un’amalgama perfetta, quindi ve la consiglio al 200%. Sarebbe ancora più buona la pasta di pistacchio ma purtroppo questa non si trova facilmente nei supermercati più comuni ma fidatevi che il risultato sarà straordinario anche perchè arricchiamo la crema con pistacchio puro, meglio di così.

Il pistacchio naturale creerà una texture interessante, più sapore e donerà base della crema un colore più vivo e attraente. Praticamente dovrete prendere i pistacchi dalla confezione, tuffarli in acqua bollente per un paio di minuti, scolarli, asciugarli con un panno e vedrete che la pellicina verrà via senza fatica. A questo punto, essendo più idratati, i pistacchi si frulleranno con ancora più facilità. Noterete che man mano che il tempo passa al posto di una granella nel frullatore si vedrà gironzolare una pallottola di impasto. È propio una sorta di pistacchio di un bel colore verde intendo che verrà poi mescolata con un goccio d’acqua che creerà l’emulsione miscelandosi con i grassi del pistacchio. Il risultato quindi sarà una crema morbida e omogenea che andrà a dare quel tocco speciale alla già preziosa crema spalmabile al pistacchio..

INFINE…

La ganache ovviamente è indispensabile per dare l’aspetto lucido e più da “occasione” a una torta così (anche se non serve nessuna occasione per preparare questa torta). Panna calda, miele di acacia per dare alla copertura più lucentezza e cioccolato fondente. Sarà un momento iconico vederla colare sopra la torta ricoperta ancora con un pò di crema chantilly al pistacchio.

È una torta bella e buona che faccio da un bel pò. Una delle ultime volte che l’ho fatta l’ha mangiata la famiglia Rodriguez che stava in vacanza qui in valle al Ravelli Hotel dell’Ale. Mi ha taggato Belèn e la Chechu (che adoro) riportando il fatto che era “tanta roba”. Ora la ricetta è vostra. Sfruttatela come meglio sapete fare.

CLICCA QUA SOTTO PER IL VIDEO;)

(Visited 22.318 times, 4 visits today)

  Procedimento

1
Fatto

La base...

Per preparare la base, quindi la torta in sé, montate il burro morbido (a pomata come si suol dire) con metà dello zucchero, quindi 90 g, il pizzico di sale e i semi della mezza bacca di vaniglia. Ottenuto un composto spumoso e chiaro aggiungete, continuando a montare, i tuorli d'uovo che dovranno essere a temperatura ambiente. Montate con le fruste (o con la planetaria) ancora per due minuti e per poi spegnere.

Miscelate in una ciotola farina, cacao e lievito per dolci e poi incorporate le polveri all'impasto setacciandole e nel frattempo amalgamando dal basso verso l'alto per non smontare il composto. Alternate le polveri con il latte ma quando il latte sarà finito ma avete ancora polveri da incorporare dovrete alternarle con gli albumi che avrete montato con la restante parte di zucchero (90 g).

Versate l'impasto in una tortiera imburrata con carta forno, distribuitelo con il dorso di un cucchiaio per avere un risultato più regolare e cuocete in forno preriscaldato nella parte centrale a 160 gradi modalità statica per circa 45 minuti. Fate la prova stecchino per verificare la cottura.

Quando sarà pronta sfornatela e capovolgetela immediatamente a testa in giù su di un piatto mantenendola però nella tortiera. La cupola che si sarà formata risulterà più regolare se fate questo passaggio.
Passati circa 10 minuti fatela tornare a testa in su, togliete lo stampo a cerniera e fatela raffreddare completamente, coprendola magari con un canovaccio.

2
Fatto

La crema...

Per preparare la crema cominciate con i pistacchi. Sbollentateli in acqua per un paio di minuti, poi scolateli, asciugateli con un canovaccio e con quest'ultimo sfregateli fra loro in modo tale da facilitarvi con l'operazione dello "sbucciaggio" perché adesso dovrete sbucciarli uno a uno, ma tranquilli che sarà uno step facilissimo e piuttosto veloce.

Ora versate i pistacchi sbucciati in un mixer e frullate fino ad ottenere una sorta di impasto compatto e omogeneo. Unite un goccio d'acqua (circa 50 ml), frullate ancora per emulsionare e amalgamate questa crema di pistacchio fatta in casa con la crema spalmabile al pistacchio già pronta. Vedrete che miscelando queste due creme si formerà un matrimonio unico.

Per la crema vera e propria in un pentolino versate lo zucchero e l'amido di mais, unite il latte e ancora a fiamma spenta miscelate bene per sciogliere l'amido nel latte. Quando non vedete più tracce di amido accendete la fiamma e fate addensare. Ottenuta una crema piuttosto compatta versatela in un recipiente basso e largo, coprite con pellicola a contatto, fate intiepidire a temperatura ambiente per poi far raffreddare completamente in frigo.

Una volta fredda la crema versatela in una ciotola e sbattetela con le fruste elettriche come se doveste montarla, tornerà cremosa e liscissima in questo modo. Aggiungete la crema al pistacchio e amalgamate nuovamente. Terminate poi con la panna montata che avrete montato. Mi raccomando: quest'ultima dev'essere amalgamata dal basso verso l'alto a mano. Conservate in frigorifero...

3
Fatto

La bagna...

Semplicissimo: acqua e zucchero in un pentolino e quando la bagna sfiora il bollore spegnete il fuoco e lasciate intiepidire.

4
Fatto

L'assemblaggio...

Dividete la torta in 3 strati, disponete il primo strato su un piatto, inumiditelo con la bagna e l'aiuto di un pennellino, versateci sopra la prima dose di crema (piuttosto abbondate), poi il secondo strato che sarà stato inumidito sia sopra che sotto (ricordatevi sempre di inzuppare un po' la base per un risultato più amalgamato), altra dose di crema (stessa quantità di prima) e coprite con il terzo strato, sempre un po' inumidito.

Cospargete completamente la torta con un po' di crema che avrete tenuto da parte. Servirà per creare un sottile strato "umido" tra ganache e torta e dare un aspetto più regolare al dolce nel caso ci fossero crepe.

Fatela riposare ancora un attimo in frigo se potete.

5
Fatto

Ci siamo...

Ganache, quindi versate in un pentolino la panna fresca e il miele e fate sfiorare il bollore. Una volta calda spegnete la fiamma e unite il cioccolato. Mescolate bene e una volta che la ganache sarà fluida ma non troppo calda versatela sulla torta che avrete disposto su una gratella per far colare la copertura in eccesso. Ricopritela interamente poi trasferitela sul piatto da portata e terminate di decorarla con la granella di pistacchi che avrete preparando trattando grossolanamente a coltello i 100 g di pistacchi. Distribuitela in modo omogeneo su tutto il bordo della torta quando la ganache è ancora morbida perché farà da collante.

Fate riassestare la torta in frigo per anche un paio d'ore e poi la potete gustare.
Non sarà la torta più veloce del mondo ma vedrete poi quando la assaggerete;)

6
Fatto

CONSIGLI:

Questa torta si conserva in frigorifero fino a un massimo di 4 giorni.

Fatemi sapere se questa ricetta vi è piaciuta.
Vi consiglio naturalmente anche di guardare il video all'inizio della ricetta, per avere una visione ancor più dettagliata della ricetta.
Noi, come sempre, ci vediamo alla prossima.

Davide;)

Davide

Mi chiamo Davide, amo cucinare e parlare di cucina. Seguimi e ti svelerò alcune delle mie ricette...

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, scrivi la tua qui sotto
precedente
TORTA SALATA AI CARCIOFI
successiva
PESTO DI SPINACI E UN’IDEA PER UNA PASTA SUPER
precedente
TORTA SALATA AI CARCIOFI
successiva
PESTO DI SPINACI E UN’IDEA PER UNA PASTA SUPER