TORTA DI GRANO SARACENO (pure senza glutine)
#anchepiùleggera

7 0
TORTA DI GRANO SARACENO (pure senza glutine)

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredienti

Modifica la quantità di persone:
150 g Farina di grano saraceno
150 g Farina di riso oppure 130 g di farina di frumento
100 g Burro morbido
130 g Zucchero
125 g Yogurt bianco intero ossia 1 vasetto
50 ml Olio di semi noi abbiamo utilizzato quello di girasole
100 g Nocciole
4 Uova a temperatura ambiente
1 bustina Lievito per dolci
1 pizzico Sale
Per completare:
300 g Confettura di mirtilli rosso oppure ribes o lamponi
q.b. Zucchero a velo
250 ml Panna fresca
q.b. Cannella

Soffice e non asciutta. Dal gusto confortevole;)

  • 70 minuti
  • 8 Porzioni
  • Media

Ingredienti

  • Per completare:

Intro

Condividi

La conoscete già?

L’avete ancora assaggiata la torta al grano saraceno? È una torta morbida e profumata, con un goloso ripieno di confettura al centro. Il grano saraceno un tempo veniva coltivato in tutto il Trentino-Alto Adige, ma pure in altre zone dell’arco alpino. Da sempre un cereale capace di arricchire il terreno di nutrienti, per questo lo si usava seminare proprio in terreni poveri e sfruttati dalle continue seminagioni di cavoli, patate e cipolle.

La torta al grano saraceno è stata una grande scoperta. Il sapore è rustico e confortevole ed è perfetta per essere mangiata a colazione o a merenda. Un difetto che spesso riscontro in questa tipologia di dolce? Una carica di burro veramente eccessiva. Non guardo molto le calorie di un dolce anche perché preferisco mangiare una fetta in meno di dolce buono rispetto a una fetta in più di quelli dietetici. Mi riferisco proprio al sapore: quasi sentori di burro fritto che in un dolce non sono proprio gradevoli. La colpa potrebbe essere dell’impasto, proprio perché con la sua bassa quantità di glutine (e alle volte pure nulla) non riesce ad amalgamare il burro nel migliore dei modi.

La soluzione…

Beh, Daniel, l’autore della ricetta e un mio grande amico (e se avete già visto il video lo conoscete già) è stato in grado a creare un dolce che ha leggere note burrose ma non invadenti, è più leggero grazie a una parte di yogurt e delicata grazie all’olio di semi. Il sapore rimarrà sempre della classica torta di grano saraceno, vedrete, semplicemente sarà più buona.

Avendo lavorato in un hotel che ospita pure clienti celiaci Daniel ha acquisito molta dimestichezza nella cucina senza glutine e, udite udite, questa torta è gluten free eppure non è difficile anzi… In ogni caso se vorreste optare per la ricetta tradizionale, basterà sostituire la farina di riso con quella di frumento. Molto semplice.

E per un accompagnamento più raffinato e per dare un tocco speziato e ancor più goloso a questa magnifica torta, vi consigliamo di abbinarla con una panna semi montata alla cannella non zuccherata. Ah, mi raccomando, niente panna vegetale eh…

CLICCATE QUA SOTTO PER VEDERE LA VIDEO RICETTA;)

(Visited 1.517 times, 43 visits today)

  Procedimento

1
Fatto

Cominciamo...

Nella ciotola della planetaria, o in una ciotola tradizionale nel caso usiate il classico sbattitore elettrico; montate il burro con 80 g di zucchero presi dalla dose della ricetta assieme a un pizzico di sale.
Dovrete ottenere un composto chiaro e spumoso.

Nel frattempo sgusciate le uova, che dovranno essere a temperatura ambiente, e separate i bianchi dai rossi.
I bianchi teneteli da parte mentre i rossi dovranno essere aggiunti alla massa di burro montata mentre le fruste continueranno a girare.
Unite poi l'olio a filo e lo yogurt sempre continuando a sbattere.

2
Fatto

Ora gli ingredienti secchi...

Frullate le nocciole (io preferisco acquistare quelle già tostate e pelate perché sono più profumate) nel mixer ma prima congelatele. Non si surriscalderanno durante questo processo.
Dovrete ottenere una farina piuttosto sottile e se volete essere più pratici acquistatela già pronta.

Miscelate sempre in una ciotola il lievito assieme alle due farine e tenete da parte.

3
Fatto

Con l'impasto ci siamo quasi...

Unite la farina di nocciole al composto e spegnete i motori di planetaria o sbattitore ma non per molto, infatti dovrete montare a parte gli albumi con i 50 g di zucchero rimanenti, ottenendo un composto montato ma non troppo sodo.
Ricordatevi poi che per montare gli albumi bisogna avere delle fruste perfettamente pulite altrimenti non si monteranno.

Alternate ora al composto principale un po' di albume montato e un po' di farine setacciate direttamente sul composto, in modo tale da non formare grumi. Questa fase, piuttosto delicata, dev'essere svolta a mano, mescolando dal basso verso l'alto.

Versate l'impasto in una tortiera oleata con carta forno dal diametro di 24/26 cm e cuocete la torta nel ripiano centrale del forno in modalità statica a 175° per circa 40 minuti. Fate la prova stecchino prima di spegnere il forno.

4
Fatto

Basta farcirla ora...

Controllata la cottura dovrete ora spegnere il forno, coprite la torta, che sarà ancora nella tortiera, con un canovaccio pulito e lasciatela intiepidire nel forno con lo sportello aperto. In questo modo la torta non tenderà ad abbassarsi e sopratutto non perderà l'umidità.

Una volta raffreddata tagliatela a metà e farcitela con la confettura. Se troppo densa ammorbiditela leggermente con un goccio d'acqua.
Servitela con una spolverata di zucchero a velo in superficie e magari con della panna sedimentata alla cannella.
Vedrete che delizia.

5
Fatto

CONSIGLI:

Per la farcitura scegliete confetture di frutti rossi: preferite magari quella di mirtilli rossi, ma se non la trovate optate magari per ribes o lamponi.

Se non la volete fare senza glutine sostituite la farina di riso con 130 g di farina bianca. In ogni caso il gusto rimarrà invariato e sarà delizioso in entrambi casi.

Conservatela a temperatura ambiente per 3 giorni al massimo coprendola con della pellicola o riponetela sotto una campana di vetro per evitare che si asciughi.

Se volete esagerare con la golosità nell'impasto ci starà benissimo dei pezzetti di cioccolato fondente oppure gocce.

Fatemi sapere se questa ricetta vi è piaciuta e se la proverete.
Vi consiglio naturalmente anche di guardare il video all'inizio della ricetta, per avere una visione ancor più dettagliata della ricetta.
Noi, come sempre, ci vediamo alla prossima.

Un abbraccio!

Davide;)

Davide

Mi chiamo Davide, amo cucinare e parlare di cucina. Seguimi e ti svelerò alcune delle mie ricette...

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, scrivi la tua qui sotto
precedente
BRASATO DI MANZO
successiva
BISCOTTI DI NATALE SPEZIATI
precedente
BRASATO DI MANZO
successiva
BISCOTTI DI NATALE SPEZIATI