Sangria bianca
Un cocktail fresco fresco...

1 0
Sangria bianca

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredienti

Modifica la quantità di persone:
750 ml Vino bianco io ho utilizzato il Müller Thurgau, mediamente fruttato
100 g Zucchero
2 Arance non trattate
2 Limoni non trattati
mezzo Melone
2 Pesche noci
una ventina Mirtilli
una decina Lamponi
2 Stecche di cannella
4 Chiodi di garofano
Per completare
q.b. Ghiaccio a cubetti
circa 200 ml Acqua tonica
una decina Lamponi
  • 3 ore (con il riposo)
  • 8 Porzioni
  • Facile

Ingredienti

  • Per completare

Intro

Condividi

Aperitiviamo!!!
Un cocktail fresco, colorato e profumato. La Sangria è il cocktail numero uno in Spagna. Servito principalmente per l’aperitivo, accompagna piacevolmente le calde serate estive. La tradizione la prevede con il vino rosso, ma in estate trovo che con il vino bianco sia ancor più indicata. Tanta frutta di stagione, ghiaccio e uno spruzzo di acqua tonica sono gli altri ingredienti fondamentali per questo graditissimo cocktail.

(Visited 50 times, 1 visits today)

  Procedimento

1
Fatto

Spremete il succo di un’arancia e di un limone.
Versate il vino bianco in una ciotola, meglio se di vetro o di acciaio. Aggiungete lo zucchero e mescolate.

2
Fatto

Con uno scavino crea delle sfere con il melone, ma se non avete questo strumento i classici cubetti andranno benissimo.
Riducete a cubetti anche una pesca, mentre la seconda potreste lasciarla a fettine.

3
Fatto

L’altra arancia tagliatela a fettine e metà di queste fettine andranno a cubetti, buccia compresa.
Fate la stessa cosa con il secondo limone.

4
Fatto

Aggiungete la frutta tagliata al vino, le spezie, il succo degli agrumi, i lamponi e i mirtilli.

5
Fatto

Coprite con la pellicola e lasciate macerare in frigorifero per almeno 2 ore, in modo tale da profumare il vino con la frutta.

6
Fatto

Servite la sangria in un bicchiere basso con tanto ghiaccio e un goccio di acqua tonica o soda, per rendere questo cocktail più effervescente e rinfrescante. Se necessario accompagnatelo con dei cucchiaini a parte, in modo tale da facilitare il pescaggio della frutta;)

7
Fatto

CONSIGLI:

Scegliete la frutta che più preferite, in base alla stagione e ai vostri gusti, ma l’arancia e il limone non dovrebbero mai mancare.
Meglio scegliere un vino bianco mediamente fruttato, non troppo forte per non rendere la vostra Sangria troppo pesante.
Più la frutta e le spezie rimarranno a contatto con il vino, più il cocktail diventerà saporito e gustoso.
Meglio un vino bianco fermo che uno spumante, dato che si sgaserebbe col passare del tempo in frigo.

Davide

Mi chiamo Davide, amo cucinare e parlare di cucina. Seguimi e ti svelerò alcune delle mie ricette...

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, scrivi la tua qui sotto
precedente
Insalata di riso venere con polpo, ceci e pesto di zucchine
successiva
Menù di Ferragosto
precedente
Insalata di riso venere con polpo, ceci e pesto di zucchine
successiva
Menù di Ferragosto