LEGUMI: 3 RICETTE SUPER
#oggisiamovegetali

LEGUMI: 3 RICETTE SUPER

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredienti

Modifica la quantità di persone:
Per i falafel:
300 g Ceci secchi
80 g Cipolla
1 spicchio Aglio
1 cucchiaino Semi di cumino o cumino in polvere
1 cucchiaino Semi di coriandolo o coriandolo in polvere
1 ciuffo Prezzemolo
q.b. Sale e pepe
1 l Olio di semi di arachidi
1 Cetriolo circa 200 g
1 spicchio Aglio
350 g Yogurt intero o yogurt greco per un risultato più denso
1 cucchiaio Succo di limone
q.b. Sale e pepe
4 foglie Menta
4 cucchiai Olio extra vergine di oliva
Per la vellutata di piselli:
600 g Piselli freschi o surgelati
2 Avocado maturo
q.b. Brodo vegetale
1 spicchio Aglio
4 cucchiai Olio extra vergine di oliva
q.b. Sale e pepe
1 cucchiaio Succo di limone o di lime
4 Foglie di menta
Pita e Hummus:
500 g Farina io preferisco la semintegrale
2 g Lievito di birra 1 g se secco
100 ml Acqua tiepida
250 g Yogurt bianco naturale
20 g Olio extra vergine di oliva
7 g Sale
230 g Fagioli cannellini già cotti
230 g Peperoni arrostiti
3 Olive
4 Pomodori secchi sott'olio
4 foglie Basilico
1 spicchio Aglio
q.b. Peperoncino
3 cucchiai Olio extra vergine di oliva
se occorre Sale
Features:
  • Gluten free
  • Piccante
  • Vegan

Perché i legumi non sono tristi;)

  • 4 Porzioni
  • Facile

Ingredienti

  • Per i falafel:

  • Per la vellutata di piselli:

  • Pita e Hummus:

Intro

Condividi

RICETTE CON I LEGUMI: 3 IDEE SFIZIOSE ED ECONOMICHE

In quarantena è facile trovare in dispensa delle scatole di legumi o legumi secchi o surgelati: ecco 3 ricette economiche e veloci per preparare i vostri legumi (ceci, piselli e fagioli cannellini)! Ricette perfette come pasto unico, ma anche come antipasto o aperitivo: FALAFEL con salsa Tzatziki, VELLUTATA, HUMMUS con la PITA! Sono perfette anche se siete vegani e celiaci perchè sono facilmente adattabili alle esigenze di ognuno.

FALAFEL CON SALSA TZATZIKI

La prima idea che vi propongo sono dei falafel morbidi e saporiti. Sono delle polpette di ceci tipiche del medio oriente, profumatissime e leggermente speziate. All’interno c’è il coriandolo e il cumino che donano quel sapore caratteristico del Libano, della Turchia, dell’Egitto.

Molti li preparano con i ceci in scatola ma la tradizione prevede i ceci secchi ammollati. E anche qui ci sono varie scelte. Molti li preparano con i ceci messi a bagno anche solo una notte ma vi assicuro che se li mettete a bagno per 48 ore il risultato sarà eccezionale. Con l’umidità che acquisiranno avrete delle polpette morbidissime e mi raccomando: non fatele troppo piccole. La parte croccante esterna ci dev’essere ma non deve essere nemmeno troppo invadente.

Mangiate i falafel ancora caldi mase dovessero avanzare, nonostante siano fritti, saranno buoni anche il giorno dopo perchè non assorbono olio. Basterà scaldarli per qualche secondo in microonde. Accompagnateli con una salsa tzatziki freschissima, preparata con yogurt bianco naturale (volendo potreste usare lo yogurt greco ma con queste polpette preferisco una salsa non troppo densa), cetriolo grattugiato, sale, pepe, limone, olio extra vergine e qualche fogliolina di menta che rinfresca

VELLUTATA FRESCA DI PISELLI E AVOCADO

La seconda idea prevede una vellutata cremosa e rinfrescante, perfetta per i primi caldi. Ho scelto di utilizzare i piselli freschi perchè è stagione ma volendo potreste benissimo usare quelli surgelati. La particolarità di questa crema è che viene servita comunque fresca perchè ha tra gli ingredienti l’avocado, delizioso freddo, immangiabile caldo. Anche qui ho messo due foglie di menta per dare quella leggera nota rinfrescante e un cucchiaio di succo di limone per non fare annerire l’avocado. Mi raccomando: scegliete un avocado maturo e cremoso. A me questa volta è andata male.

PITA CON HUMMUS DI CANNELLINI E PEPERONI

L’ultima idea consiste invece in un hummus profumatissimo e originale. Delizioso il classico hummus di ceci ma volevo darvi una ricetta più originale. Innanzitutto niente ceci e cambiamo i legumi, visto poi che li abbiamo già usati nella prima idea. Ho scelto i fagioli cannellini, buonissimi e molto pratici perchè li ho scelti già cotti. Vengono frullati con olio, sale, pepe, basilico, pomodori secchi e peperoni arrostiti, che daranno una nota verace e deliziosa a questo hummus. Basterà cuocerli in forno per circa 40 minuti e poi metterli in un contenitore coperto con chiusura o pellicola.

L’accompagnamento speziale con questo hummus? Potreste scegliere i crostini ma con la pita non sbalgliate. È un pane leggerissimo tipico della Turchia, della Grecia e dell’Arabia e viene cotto direttamente sulla piastra. La ricetta è della mia amica Fra dei @affari_di_cucina e vi posso assicurare che è deliziosa. È fatta con lo yogurt e oltre all’hummus potreste servirla con tante altre farciture. Provate ad esempio a fare un kebab fatto in casa con questa ricetta. Una bontà.

CLICCA QUA SOTTO PER VEDERE LA VIDEO RICETTA;)

(Visited 4.022 times, 1 visits today)

  Procedimento

1
Fatto

I Falafel e la Tzaztiki...

Mettete in ammollo i ceci secchi per 48 ore e lasciateli idratare in frigorifero.
Passati questi 2 giorni potrete dedicarvi alla preparazione.

Prepariamo prima di tutto la salsa, quindi sbucciate il cetriolo e grattugiatelo con lo stesso accessorio che usate per grattugiare le carote, mettetelo in una ciotola con un pizzico di sale e lasciatelo riposare per circa 15 minuti.
Strizzatelo molto bene dall'acqua di vegetazione che avrà rilasciato grazie all'azione del sale e mescolatelo assieme allo yogurt, allo spicchio di aglio che avrete tritato molto finemente, al succo di limone e all'olio extra vergine. Unite anche le foglie di menta tritate, salate e pepate. Lasciate riposare in frigo.

Frullate i ceci che avrete scolato e asciugato in un frullatore assieme a tutti gli ingredienti che occorrono per preparare i falafel, ad eccezione dell'olio naturalmente.
Il composto dovrà risultare abbastanza appiccicoso e non troppo omogeneo. Meglio farlo riposare per ancora 40 minuti in frigo in modo da compattarlo per creare delle sfere perfette.

Passati i minuti con l'aiuto di uno spallinatore per gelati (trucco per fare delle sfere tutte uguali) prelevate l'impasto e formate delle sfere che schiaccerete leggermente.
Friggetele in olio bollente (175° circa) fino a quando risulteranno dorate. Giratele a metà cottura con delicatezza.
Accompagnatele con la freschissima salsa preparate. Libidinosi.

2
Fatto

La Vellutata...

Mettete a cuocere in una pentola i piselli freschi o surgelati assieme all'olio e allo spicchio d'aglio, versate un po' di brodo, il sale, il pepe coprite con il coperchio e lasciate cuocere per circa 25. Se occorre aggiungete un po' di brodo ma evitate di metterne troppo. Sarete sempre in tempo una volta che avrete frullato la crema ad aggiungerne per diluirla un po'.

Quando risulteranno cotti fateli raffreddare a temperatura ambiente, poi aggiungete l'avocado che avrete tagliato a pezzi, le foglie di menta, il succo di limone e frullate il tutto ottenendo una crema piuttosto fine. Per conferirle una consistenza vellutata passatela al setaccio.
Servitela fresca, decorandola con dei piselli crudi e qualche cubetto di avocado.

3
Fatto

La Pita e l'Hummus...

Sciogliete il lievito nell'acqua tiepida, poi versate questo composto in una ciotola assieme alla farina, all'olio e allo yogurt. Impastate prima con l'aiuto di un cucchiaio e successivamente con le mani. Mettete il sale quando avrete quasi del tutto amalgamato gli ingredienti. Ottenuto un impasto liscio ponetelo nuovamente nella stessa ciotola che avrete usato per cominciare a formare l'impasto, ungete la superficie con un goccio di olio, coprite con pellicola e lasciatelo lievitare in un luogo privo di correnti d'aria per circa 4 ore. Servirà questo tempo anche perché è povera di lievito e quindi leggerissima. Vedrete che non vi gonfierà.

Nel frattempo prepariamo l'Hummus versando in un frullatore tutti gli ingredienti necessari per la sua preparazione. Frullate il tutto fino a ottenere una crema piuttosto densa ma non troppo liscia.
Conservatelo in frigorifero.

Passate le 4 ore prendiamo l'impasto della Pita e dividiamolo in 8 pezzi, formiamo delle palline e facciamole nuovamente riposare per circa 30 minuti direttamente sul piano di lavoro, coprendole con un canovaccio.

Ora ci siamo davvero: prelevate dal frigo l'hummus in modo tale che non risulti troppo freddo e cominciamo a cuocere le nostre pagnotte.
Quindi stendiamo ogni singola palla fino a formare un disco non troppo sottile però. Cuociamole in padella per circa 3-4 minuti per lato a fiamma medio-bassa.
Serviamole con quel favoloso hummus che abbiamo preparato.

4
Fatto

CONSIGLI:

Fatemi sapere se questa ricetta vi è piaciuta e se la proverete.
Vi consiglio naturalmente anche di guardare il video all'inizio della ricetta, per avere una visione ancor più dettagliata della ricetta.
Noi, come sempre, ci vediamo alla prossima.

Un abbraccio
Davide;)

Davide

Mi chiamo Davide, amo cucinare e parlare di cucina. Seguimi e ti svelerò alcune delle mie ricette...

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, scrivi la tua qui sotto
precedente
TOAST DI PATATE CON CUORE FILANTE
successiva
CROSTATA DI FRAGOLE CON CREMA PASTICCERA
precedente
TOAST DI PATATE CON CUORE FILANTE
successiva
CROSTATA DI FRAGOLE CON CREMA PASTICCERA