Menù di Pasqua
#completoesfizioso

3 0
Menù di Pasqua

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredienti

Modifica la quantità di persone:
Per il cocktail
8 cl Tequila
8 cl Spremuta o succo d'arancia
6 cl Centrifugato o succo di carota
4 cl Zucchero liquido
2 cl Succo di limone
q.b. Ghiaccio a cubetti
Sale fino
3 strisce Scorza di limone
3 strisce Scorza d'arancia
6 Foglie di basilico
Bocconcini ripieni:
300 g Farina di grano tenero "0"
180 ml Acqua tiepida
10 g Lievito di birra fresco 3 g se secco
1 cucchiaino colmo Sale
1 cucchiaino raso Zucchero
3 cucchiai Olio extra vergine di oliva
60 g Mozzarella
60 g Provola
1 Spicchi di aglio
12 Pomodorini
q.b. Origano
1 rametto Rosmarino
Mousse agli asparagi
1 mazzo Asparagi
1 Cipolla piccola
4 Uova
40 g Grana grattugiato
250 ml Panna fresca liquida
30 g Burro
q.b. Sale e pepe
Cannelloni con zucchine, provola e basilico:
250 g Cannelloni di pasta all'uovo secca oppure fatti in casa
100 g Burro
180 g Farina
1 l Latte
3 Zucchine
1 Spicchi di aglio
3 cucchiai Olio extra vergine
300 g Provola
250 g Ricotta vaccina
15 Foglie di basilico
60 g Grana grattugiato
q.b. Sale, pepe, noce moscata
Carrè di agnello con cipollotti e pomodori secchi
1 kg Carrè di agnello
5 Cipollotti
15 Pomodori secchi sott'olio
q.b. Sale - pepe - olio extravergine
250 ml Panna fresca
1 cucchiaio Senape
q.b. Timo
Crostata con carciofi e ricotta:
5 Carciofi puliti
300 g Zucchero
450 g Ricotta vaccina
70 g Scorza di arancia candita
1 Limone
500 g Farina
300 g Burro freddo
2 Uova
200 g Zucchero
2 cucchiaini Lievito per dolci
1 Scorza di limone
1 pizzico Sale

Un menù sorprendente;)

  • 6 Porzioni
  • Media

Ingredienti

  • Per il cocktail

  • Bocconcini ripieni:

  • Mousse agli asparagi

  • Cannelloni con zucchine, provola e basilico:

  • Carrè di agnello con cipollotti e pomodori secchi

  • Crostata con carciofi e ricotta:

Intro

Condividi

La Pasqua si sta avvicinando sempre più e l’organizzazione per un perfetto menù è d’obbligo, specialmente se si vuole arrivare tranquilli, avendo tutto sotto controllo…

 

Anche questa volta il menù l’ho voluto suddividere in ben sei portate.

Troviamo un profumatissimo aperitivo, ben due antipasti, un primo, un secondo e l’immancabile dolce.

Il tema è stupire, mantenendo comunque ben solide le radici della tradizione e della sacralità pasquale, ma anche la comodità e la possibilità di preparare molte preparazione in anticipo.

L’esagerazione però non la vogliamo, per questo ho deciso comunque di avere sulla tavola profumi e sapori semplici, che accontentino comunque tutti, o, almeno, la maggior parte (tranne il secondo, gli altri piatti sono tutti vegetariani).

Le dosi sono quasi tutte per 6 persone, ad eccezione chiaramente del dolce, infatti la torta ha delle quantità piuttosto importanti, ma, almeno così, riuscirà a bastare anche per degli amici che passano durante il pomeriggio per farvi gli auguri.

Le quantità del cocktail, invece, sono per 2 calici, mentre la crusta (la guarnizione) per 6.

 

Ora andiamo nel dettaglio di questo menù di Pasqua.

 

Il cocktail…

Assomiglia molto al Margarita, sia per la presentazione che per il gusto, ma risulta più fresco e profumato, meno alcolico e molto gradito anche dalle donne;)

L’immancabile tequila, la spremuta di arancia fresca, il succo di limone, lo zucchero liquido, che serve per ammorbidire i sapori, e un ingrediente spaziale, l’estratto di carota.

Mi sono ispirato da un simbolo della Pasqua e della primavera: il coniglio ahahah.

La crusta, invece, è aromatica…

Oltre all’immancabile sale fino, troviamo foglie di basilico, scorza di limone e arancia.

È semplicemente stupendo

 

L’antipasto n°1…

Soffici e morbidi bocconcini di focaccia ripieni, e già qui penso di aver detto molto…

Sono gustosissimi e perfetti anche per i bambini.

Sono molto divertenti, proprio perché vengono serviti nei pirottini dei muffin e si possono tranquillamente gustare in piedi.

Il ripieno poi è il classico dei classici: pomodoro e mozzarella, ma io l’ho mischiata anche con della provola, per evitare che l’acqua della mozzarella bagnasse eccessivamente l’interno.

 

L’antipasto n°2…

Raffinato, delicato, morbido morbido…

Si tratta di una mousse soffice agli asparagi, cotta a bagnomaria negli stampini di alluminio, proprio come il creme caramel.

La cosa bella di queste mousse è che si possono tranquillamente preparare in anticipo, sformandole dagli stampini da fredde e scaldandole per pochissimo tempo in microonde.

Rimarranno perfette.

 

Il primo…

Troviamo la primavera dentro questi cannelloni.

Zucchine, provola, ricotta e basilico, assieme a del formaggio grana per permetterli una gratinatura perfetta.

Sono perfetti anche questi per essere preparati chiaramente in anticipo e fatti gratinare all’ultimo;)

 

Il secondo…

L’agnello, immancabile…

Che sia agnello o capretto, a parer mio dev’esserci sulla tavola pasquale.

A molti non piace, ma, se preparato in modo semplice, convince molto di più.

Un esempio? Mia sorella l’ha assaggiato, la quale non lo apprezza normalmente e, questa versione l’ha approvata.

Forse il segreto sarà la delicatezza, proprio perché, abbinato ai cipollotti potrebbero attutire il sapore deciso dell’agnello, ma i pomodori secchi portano una sferzata di sapore e decisione.

Insomma, provatelo e fatemi sapere…

P.S: la carne dell’agnello, essendo carne rossa, dev’essere servita rosata…

 

Il dolce…

Arriva alla fine il vero stupore!!!

“Carciofi in una crostata? Bah…”

Ecco, niente di più sbagliato. Cotti in acqua sciroppati e accompagnati con la ricotta, assieme a delle scorze morbidissime di arancia candita, sono il top.

Vi posso assicurare che, fatta la prima volta, sarà una torta che preparerete molto spesso, soprattutto se vorrete sorprendere con gusto e, fidatevi, non con così tanto sforzo…

Vi lascio anche il link per una crostata alla ricotta con le pere, che si assomigli molto a quella proposta, sopratutto per l’estetica

CLICCATE QUA SOTTO PER LA VIDEORICETTA;)

(Visited 398 times, 1 visits today)

  Procedimento

1
Fatto

MARGARITA PASQUALE

Cominciate la ricetta preparando la crusta...
Versate il sale su un tagliere. Disponete sopra le strisce di scorza di arancia e limone e le foglie di basilico.
Tritate il tutto piuttosto finemente e tenete da parte.
Passate una fettina di limone sui bordi dei bicchieri per poi passare la parte bagnata con il succo nella crusta aromatizzata.

In uno shaker (oppure in un barattolo) versate una buona quantità di ghiaccio, per poi passare agli altri ingredienti.
Cominciate con la tequila, poi con la spremuta (filtrata) oppure il succo d'arancia, il centrifugato, estratto oppure succo di carota, il succo di limone e lo zucchero liquido, che si prepara in un pentolino, facendo bollire per non più di 3/4 minuti 2 parti di zucchero e 1 di acqua.

Shakerate il tutto per circa 10/15 secondi, per poi servire il cocktail nei bicchieri, colandolo dal ghiaccio.

2
Fatto

BOCCONCINI RIPIENI

Fate sciogliere il lievito di birra (oppure il lievito secco) nell'acqua tiepida, assieme allo zucchero.
Unite l'acqua alla farina e cominciate ad impastare assieme all'olio.
Una volta amalgamati quasi del tutto gli ingredienti, unite il sale e continuate ad impastare, fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo.

Una volta concluso questo step, fate lievitare l'impasto mettendolo in una ciotola, e copritelo con la pellicola trasparente.
Il forno spento ma con la luce accesa sarà perfetto.

Preparate il ripieno, tagliando a metà i pomodori con il coltello a sega e cubetti la provola e la mozzarella (che verrà messa a scolare in un colino per circa 1 ora, o più...
I pomodori invece dovranno essere saltati velocemente assieme a uno spicchio d'aglio tritato, a 3 cucchiai di olio, al sale.
Per togliere l'acidità, unite anche un pizzico di zucchero e, se vi piace, del pepe.
A fine cottura, profumate con l'origano.

Dividete l'impasto lievitato in 12 pezzi.
Riempite ogni pezzo con 2 metà di pomodori e i cubetti di mozzarella e provola.
Una volta riempiti tutti (guardate il video per questo step), sistemateli nei pirottini da muffin e ungete la superficie con poco olio.

Coprite con della carta assorbente inumidita e fate lievitare per altri 40/60 minuti.
Prima di infornarli, arricchiteli sopra con del rosmarino tritato e qualche granello di sale grosso.
Cuoceteli a 180° ventilato per circa 25 minuti.
Serviteli tiepidi.

3
Fatto

MOUSSE DI ASPARAGI

Mondate gli asparagi, staccando la parte più dura e legnosa e pelando il corpo più morbido.
Tagliate il corpo a rondelle, mentre le punte mantenetele integre.

Tritate la cipolla e fatela soffriggere con una noce di burro.
A questo punto, unite le rondelle di asparago e le punte, salate, pepate e unite circa 100 ml di acqua.
Lasciate cuocere per qualche minuto, fino a quando gli asparagi si ammorbidiscono.

Una volta morbidi, rimuovete le punte e tenetele da parte, mentre i gambi frullateli con un frullatore, fino a ottenere una crema.

Sbattete le uova con la panna, il sale, il formaggio grana e il pepe.
Unite la crema di asparagi.

Imburrate degli stampini in alluminio e riempiteli con il composto.
Metteteli in una teglia dai bordi alti, perché questa dovrà essere riempita con dell'acqua, per permettere alle mousse di cuocersi a bagnomaria.

Cuocete in forno a 180° modalità statica per circa 1 ora.
Serviteli caldi, ma non bollenti. Meglio ancora se tiepidi.

4
Fatto

CANNELLONI CON ZUCCHINE, PROVOLA E BASILICO

Preparate una besciamella piuttosto densa, facendo sciogliere in una pentola il burro.
Unite la farina e lasciate tostare.
A questo punto, la fase più delicata, ossia incorporare il latte al roux (il composto di burro e farina).
Per fare questo, basterà unire il latte poco alla volta, prima mescolando con un cucchiaio, successivamente con le fruste.
Salate, pepate e insaporite anche con un po' di noce moscata.
Lasciate addensare per qualche minuto, poi spegnete la fiamma e lasciate raffreddare completamente.

Grattugiate le zucchine e fatele saltare per 3/4 minuti assieme a un filo d'olio, uno spicchio di aglio, il sale e il pepe. Lasciate raffreddare.

Fate cuocere i cannelloni in abbondante acqua salata, fino a quando si ammorbidiscono.
Una volta cotti (molto al dente) tuffateli nell'acqua fredda, per bloccare la cottura.

In una grande ciotola mescolate quasi tutta la besciamella, la ricotta, le zucchine (tenendone un paio di cucchiai da parte, la provola (tagliata a cubetti), il grana grattugiato e le foglie di basilico spezzettato.

La parte rimanente della besciamella dev'essere allungata con del latte freddo dell'acqua e servirà per la base e per la superficie dei cannelloni.
Sporcate il fondo di una teglia con metà della besciamella allungata, disponetevi sopra i cannelloni, che avrete farcito con il ripieno, e sopra, ancora un po' di besciamella.
Spolverizzate la superficie con i grana e cuocete in forno, a 190° statico per 25 minuti circa.

5
Fatto

CARRÈ DI AGNELLO CON CIPOLLOTTI E POMODORINI

Massaggiate la carne, che non dovrà essere fredda, con il sale fino.
Rosolatela molto bene su tutti i lati in una padella rovente, ma senza condimenti.
Tenete la carne da parte.

Dividete la parte bianca dei cipollati dalla parte verde.
La parte bianca dovrà essere tagliata a rondelle, mentre quella verde a striscioline.

Rosolate le rondelle nella stessa padella dove avete in precedenza fatto rosolare l'agnello e, successivamente, unite i pomodori secchi tagliati a pezzetti.
Unite un bicchiere d'acqua e fate stufare, fino ad ammorbidire gli ingredienti ma senza farli seccare.

Incidete con un coltello la carne tra un osso e l'altro e inseriteci all'interno le strisce dei cipollotti.
Mettete la carne in una teglia, aggiungendo anche un filo d'olio e del pepe.
Cuocete in forno ventilato a 170° per 25 minuti.

Passato questo tempo, versate nella teglia della carne anche i cipollotti stufati con i pomodori, e proseguite la cottura per altri 110 minuti.

Prima di tagliarla, attendete circa 5 minuti.

Se volete accompagnarla con una salsina, vi consiglio di optare per condimento fatto con della panna fresca ridotta a della senape;)

6
Fatto

CROSTATA DI CARCIOFI E RICOTTA

Per preparare il vostro dolce ai carciofi, per prima cosa, in una ciotola abbastanza ampia versate la farina, il lievito, il pizzico di sale, il burro freddo e i 200 grammi di zucchero. Unite anche la buccia di limone.
Sfregate bene il burro con il resto degli ingredienti e, una volta ottenuta una sabbia, unite anche le uova.
A questo punto date al vostro impasto la forma di una palla e avvolgetela nella pellicola trasparente: trasportatela nel frigorifero e lasciatela riposare per mezz’ora.

In questo periodo di tempo, preparate l’interno della crostata: riempite una pentola con 3 l di acqua
e fate bollire, versando 150 grammi di zucchero. Tagliate un limone a spicchi e versatelo nell’acqua insieme ai carciofi puliti e tagliati a listarelle: lasciate che gli ortaggi si ammorbidiscano, scolate il tutto e lasciate solo i carciofi, mettendoli a raffreddare in un vassoio.

In una ciotola, versate la parte restante dello zucchero insieme alla ricotta e aggiungete anche la scorza di arancia candita, tagliata a cubetti. Unite i carciofi e mescolate bene con un cucchiaio per fare in modo che tutti gli ingredienti si uniscano il più possibile.

Passati i trenta minuti, potete estrarre il composto dal frigorifero. Levate la pellicola e dividetelo in due parti, una un po’ più grande dell’altra. Prendete la parte più pesante e appiattitela con attenzione, per ricoprire uno stampo per torte del diametro di 26 cm, precedentemente imburrato e coperto con carta forno.
Quando lo stampo è completamente ricoperto dalla pasta, versate la farcia di carciofi e ricotta e spalmatela con attenzione su tutta la superficie.
Prendete il secondo panetto di pasta e assottigliatelo con il matterello, per poi ricoprire la farcitura della vostra torta. Quando il foglio di pasta si trova sopra al composto di carciofi e ricotta, piegate i bordi della base con le mani, riportandoli sulla superficie, così da sigillare bene la torta.

Se vi dovesse avanzare della pasta frolla, nessun problema! Fate 2 biscotti e farete contenti tutti!!!

Prima di infornare, ricordate di spennellare la superficie, per togliere l'eccesso di farina.
Cuocete in forno preriscaldato a 160° ventilato per circa 1 ora.

Fatela raffreddare completamente prima di sformarla;)

7
Fatto

CONSIGLI:

Un menù intelligente, dove tutte queste preparazioni, escluso naturalmente il cocktail e il secondo, si possono preparare in anticipo.

Fatemi sapere se queste ricette vi sono piaciute e se le proverete.
Vi consiglio naturalmente anche di guardare il video all'inizio della ricetta, per avere una visione ancor più dettagliata.
Noi, come sempre, ci vediamo alla prossima.

Un abbraccio e Buon Natale!

Davide;)

Davide

Mi chiamo Davide, amo cucinare e parlare di cucina. Seguimi e ti svelerò alcune delle mie ricette...

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, scrivi la tua qui sotto
precedente
Biscotti per Pasqua con stampino fatto in casa
successiva
Risotto agli asparagi (senza sprechi)
precedente
Biscotti per Pasqua con stampino fatto in casa
successiva
Risotto agli asparagi (senza sprechi)