Semifreddo all’ H U G O
il cocktail si trasforma in un dessert

0 0
Semifreddo all’ H U G O

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredienti

Modifica la quantità di persone:
300 g Panna fresca
3 Uova
120 ml Spumante TrentoDoc, Franciacorta, Prosecco o Champagne
70 g Sciroppo al sambuco
60 g Zucchero
Per la salsa alla menta
200 ml Panna fresca
30 g Zucchero
2 cucchiai Sciroppo alla menta
qualche fogliolina Foglie di menta facoltative
Features:
  • Gluten free

Fresco e goloso

  • 4 ore
  • 8 Porzioni
  • Facile

Ingredienti

  • Per la salsa alla menta

Intro

Condividi

Avete ancora sentito parlare di Hugo?😏🍾
No, tranquilli, non è il nome del vecchietto che vive vicino a casa vostra piuttosto che il cane di vostro cugino! Ahahaah 🤣🤣🤣
È un cocktail delizioso, beverino, profumato e delicato, tipico del triveneto e delle vallate alpine e perfetto per l’estate, dato che viene preparato con la menta fresca, lo spumante e dell’ottimo sciroppo di sambuco.
Mi piace talmente tanto che se potessi lo metterei ovunque, anche per sfumare il risotto o un pezzo di carne… Beh, dai forse esagero, ma se esistessero delle caramelle all’Hugo, dello Yogurt all’Hugo o qualsiasi altra cosa, io sarei il cliente numero 1! Per questo ho deciso di preparare questa ricetta! Un semifreddo mi mancava per completare le ricette di quest’estate e mi è venuta in mente quest’idea quando ho visto in internet la ricetta del semifreddo al prosecco. Perché quindi non provare a dare un tono alpino a un semifreddo? È nata questa ricetta, che ho apprezzato davvero tanto, e pure i miei amici assaggiatori.
Se amate anche voi cocktail freschi, beverini e delicati sono sicuro che questa ricetta farà al caso vostro. Ideale soprattutto come dessert per portare un’ondata di originalità sulle tavole.
Facile da preparare e molto pratico, infatti si può conservare in frigorifero per un paio di mesi senza nessun problema, coperto con un velo di pellicola per evitare che si formi una fastidiosa pellicina in superficie.
Basterà tagliarlo a fette, servirlo con una freschissima salsa alla menta, che anch’essa si potrà conservare in freezer e scongelare all’ultimo momento e infine gustarlo.
Fatemi sapere il risultato e taggatemi nelle vostre foto, così sarò facilitato per vederle e le riposterò sui contenuti in evidenza di Instagram!

(Visited 123 times, 1 visits today)

  Procedimento

1
Fatto
20 minuti

Montiamo...

Dividete gli albumi dai tuorli.
Montate i tuorli con lo sciroppo di sambuco sino a quando diventeranno chiari e spumosi.
Lavate le fruste e montate gli albumi con lo zucchero. Il composto dovrà assomigliare alla schiuma da barba. Montate anche la panna fresca in una ciotola molto fredda.

2
Fatto
5 minuti

Amalgamiamo e refrigeriamo...

Mescolate i 3 composti dall'alto verso il basso per non smontarli. A questo punto versate anche lo spumante e amalgamate nuovamente in modo delicato.
Versate il composto ottenuto in uno stampo da plumcake foderato con la pellicola o con la carta forno e mettete il dolce in congelatore per almeno 3 ore e mezza.

3
Fatto
10 minuti

La salsa...

Preparate la salsa facendo bollire la panna con lo zucchero in un pentolino per 10 minuti.
Lasciate raffreddare. Versate la panna zuccherata ridotta nel frullatore assieme allo sciroppo di menta e alle foglie di menta fresca (facoltative) e frullate per qualche secondo.
Conservate in frigorifero.

4
Fatto
5 minuti

Impiattiamo....

Togliete il semifreddo dal congelatore.
Inumidite lo stampo con un panno caldo per sgelare leggermente il semifreddo e sformatelo dallo stampo. Servite il dolce a fette con la salsa di accompagnamento.
E' semplicemente squisito e molto fresco, perfetto per terminare questa meravigliosa stagione.

5
Fatto

CONSIGLIO:

Se non volete utilizzare le uova crude (io mi fornisco dalle mie galline) utilizzate le uova già pastorizzate o pastorizzatele voi! Basterà una rapida ricerca in Internet o su un libro di cucina e sarete sicuri di aver allontanato la salmonella dalla vostra ricetta.
Se preferite potreste servire questo dolce in stampini monoporzione o in uno stampo diverso da quello per plumcake.

Se vi siete persi qualche passaggio cliccate il video qui sopra. Sarà un motivo in più per avere un quadro generale della ricetta, e perché no…anche per farvi due risate;)

Davide

Mi chiamo Davide, amo cucinare e parlare di cucina. Seguimi e ti svelerò alcune delle mie ricette...

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, scrivi la tua qui sotto
precedente
Insalata di cavolo cappuccio, mele, cumino e formaggio “Casolèt”
successiva
Pomodori ripieni con riso, tonno e maionese light
precedente
Insalata di cavolo cappuccio, mele, cumino e formaggio “Casolèt”
successiva
Pomodori ripieni con riso, tonno e maionese light