Strozzapreti “alla romagnola” con Lalla
#chièpassatoatrovarmi

1 0
Strozzapreti “alla romagnola” con Lalla

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredienti

Modifica la quantità di persone:
Per l'impasto:
300 g Farina
100 g Pangrattato
220 ml Acqua circa
Per il condimento
1 Salsiccia aromatizzata possibilmente con aglio e pepe
12 Pomodorini Piccadilly, ciliegini o datterini
150 g Silene oppure spinacini o farinello
4 cucchiai Olio extravergine di oliva
3 manciate Formaggio grattugiato Grana o Parmigiano
1 spicchio Aglio
q.b. Sale
1 pugno Sale grosso
q.b. Pepe nero

La Romagna nel piatto...

  • 60 minuti
  • 4 Porzioni
  • Facile

Ingredienti

  • Per l'impasto:

  • Per il condimento

Intro

Condividi

Gli avevo già sentiti nominare, ma nonostante uno stage a Rimini, non li avevo mai assaggiati.
Sono una goduria per il palato, per gli occhi, ma sopratutto una grande soddisfazione realizzarli. Preparati come vuole la tradizione, ovvero con salsiccia, pomodorini e silene (un erba selvatica non amarognola che si trova in tutt’Italia, ma vanno benissimo anche gli spinacini o il farinello). Questa ricetta però mi è stata insegnata da una persona speciale, Lalla, una concorrente di Masterchef Italia della sesta edizione, ormai diventata un’amica, naturalmente con un’infinita passione per il buon cibo e per la cucina. Una tipo dinamica, giovanile, chiacchierona (troppo forte la sua cadenza romagnola pura) e solare.
Andiamo a cucinare?

(Visited 786 times, 1 visits today)

  Procedimento

1
Fatto
10 minuti

L'impasto

Mescolate il pangrattato con la farina. Aggiungete l'acqua e impastate fino ad ottenere un impasto liscio. Coprite con la pellicola e lasciate riposare per almeno 20 minuti

2
Fatto
10 minuti

Il sugo

Sgranate la salsiccia e fatela rosolare per circa 3 minuti. Nel frattempo tritate l'aglio e tagliate a metà i pomodorini.
Aggiungete in padella l'olio e subito l'aglio e i pomodorini. Proseguite la cottura per altri 2 minuti per poi aggiungere le foglie di silene o spinacino. Salate, pepate e spegnete la fiamma.

3
Fatto
20 minuti

Gli strozzapreti

Dividete l'impasto in 3 parti. Stendete ogni pezzo piuttosto sottilmente (superate di poco mezzo millimetro) dando una forma allungata. Formate delle strisce con una rotella tagliapasta. Prendete in mano ogni singola striscia e date forma agli strozzapreti, sfregando tra le mani la striscia. Gli strozzapreti non dovranno superare comunque gli 8/10 cm di lunghezza. Spratutto per questo passaggio, vi consiglio di cliccare il video qui sopra, per godere di una visione più accurata e chiara della formazione degli strozzapreti.

4
Fatto

Ci siamo quasi...

Fate bollire dell'acqua, salatela con il pugno di sale grosso e cuocete la pasta per circa 2 minuti. Scolatela e fatela saltare assieme al sugo e a 2 mangiate di parmigiano o grana. Impiattate spolverizzando su ogni singolo piatto ancora un po' di formaggio grattugiato e un po' di pepe a piacimento.

5
Fatto

CONSIGLIO:

Sulle colline romagnole vengono spesso conditi con il ragù, mentre Lalla, per una versione estiva e mediterranea li adora conditi con olive nere, pomodorini, aglio, tanto basilico e l'immancabile parmigiano.
Potete anche congelarli. Cuoceteli per un minuto in acqua, scolateli bene, ungeteli con dell'olio in una placca e riponeteli in congelatore. Quando saranno congelati, conservateli per non più di 6 mesi in congelatore negli appositi sacchetti da freezer.
Se vi siete persi qualche passaggio o semplicemente desiderate farvi anche 2 risate, io vi consiglio di vedere il video qui sopra.
Grazie per essere arrivati fin qui e provate a farla!
Rimarrete stupiti!
Un abbraccio
Davide;)

Davide

Mi chiamo Davide, amo cucinare e parlare di cucina. Seguimi e ti svelerò alcune delle mie ricette...

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, scrivi la tua qui sotto
precedente
Crostata morbida alle more e crema al mascarpone
successiva
5 idee per cucinare il cavolfiore
precedente
Crostata morbida alle more e crema al mascarpone
successiva
5 idee per cucinare il cavolfiore