GNOCCHI DI ZUCCA
#morbidimachenonsidisfano

6 0
GNOCCHI DI ZUCCA

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredienti

Modifica la quantità di persone:
Per gli gnocchi:
1,2 kg Zucca
1 Patata media
1 Uovo
300 g circa Farina
2 rametti Rosmarino
2 foglie Salvia
q.b. Noce moscata
q.b. Sale
Per condire:
120 g circa Burro
q.b. Grana grattugiato
q.b. Cannella

La zucca quasi in purezza;)

  • 90 min
  • 6 Porzioni
  • Facile

Ingredienti

  • Per gli gnocchi:

  • Per condire:

Intro

Condividi

In assoluto il piatto a base di zucca che amo di più… La morbidezza di questi gnocchi e la consistenza allo stesso tempo mi hanno conquistato e oramai sono passati un po’ di anni da quando ho scoperto questa ricetta. Ho sempre pensato che li gnocchi di zucca si potessero fare in modo più facile e veloce, quindi senza seguire il solito metodo degli gnocchi di patate, con spianatoia, filoncini ecc…

L’idea di farli al cucchiaio è davvero gagliarda, in più non sporcate, è più veloce e non dovete impastare con le mani ma semplicemente con il cucchiaio di legno direttamente in una ciotola. Adoro la cucina casereccia e tradizionale, dove c’è bisogno di calma e tranquillità nel fare le cose, ma è naturale che ogni tanto (a casa mia questa regola in realtà vale quasi sempre) è meglio sbrigarsi, sopratutto quando il tempo è tiranno, ma nonostante questo, non si vuole giustamente rinunciare alla qualità della buona tavola e alla soddisfazione personale visto che comunque cucinare è anche gratitudine.

La varietà di zucca migliore per prepararli?

Due parole riguardo alla zucca, regina indiscussa dell’autunno e di questo piatto. Scegliete per prepararlo una zucca saporita e non troppo acquosa. La scelta migliore cade sulla zucca delicia o la mantovana, che rientrano nelle zucche con questa caratteristiche e sono comunque facili da trovare.

E a proposito di gnocchi, vi lascio il link di un’altra ricetta meravigliosa, perfetta questo periodo. Cliccate qui per scoprirla.

Cliccate qua sotto per il video:)

 

(Visited 13.467 times, 10 visits today)

  Procedimento

1
Fatto

La zucca e la patata

Mondate la zucca (ma non serve togliere la buccia esterna) e tagliatela a pezzi.
Avvolgete i tocchi da fogli di alluminio e disponeteli così su una placca da forno.
Assieme a questi aggiungete una patata, che sarà anch'essa avvolta da un foglio di alluminio.

Cuocete in forno a 200° modalità statica per circa 1 ora.

Nel frattempo, se non volete sprecare nulla, potete benissimo tostare i semi di zucca che avrete scartato dalla polpa. Saranno buonissimi come snack per uno spuntino.
Rimuovete grossolanamente la polpa che li avvolge e disponeteli su una placca con carta forno.

Conditeli con un pizzico di sale e un filo d'olio (facoltativo).
Cuoceteli in contemporanea alla zucca e alla patata, ma state attenti a non superare i 30 minuti di cottura, altrimenti avranno un retrogusto amaro quando li assaggerete.

2
Fatto

La purea...

Sfornate la zucca e la patata e attendete qualche minuto prima di rimuoverle dall'alluminio.
Sbucciate poi la patata e passatela nello schiacciapatate.
Fate la stessa cosa con la zucca, dove la polpa dovrà staccarsi facilmente dalla buccia.

Ottenuta una purea corposa e piuttosto liscia attendete che si intiepidisca.

3
Fatto

L'impasto...

Aggiungete alla purea intiepidita l'uovo, un bel pizzico di sale, la noce moscata (meglio se grattugiata al momento), un trito fine di salvia e rosmarino e la farina, poca alla volta.

Dovrete ottenere un composto piuttosto denso, quasi appiccicoso (nel video sarà più facile capire la consistenza ideale).
La dose di farina è piuttosto indicativa perché dipenderà dall'umidità dell'impasto (causata dall'umidità della zucca, dalla grandezza dell'uovo, dalla stessa umidità della farina), per questo è importante procedere piano piano.
Potrebbero infatti occorrere meno di 300 grammi come di più.

4
Fatto

Gli gnocchi...

Formate gli gnocchi con l'aiuto di un cucchiaio che avrete inumidito intingendolo in una pentola colma di acqua bollente salata dove farete cuocere gli gnocchi
Prelevate poco impasto con il cucchiaio dando una forma allungata, tipica degli gnocchi fatti al cucchiaio e immergetelo nell'acqua. Lo gnocco si staccherà facilmente e comincerà a cuocere.

Per la quantità di ingredienti che vi ho dato è il caso di cuocerli in tre step.
La cottura perfetta dev'essere svolta in questo modo: fateli sobbollire per circa 4 minuti per poi abbassare la fiamma quasi come se doveste spegnerla e proseguite la cottura per altri 2 minuti.

5
Fatto

Il condimento...

Nel frattempo fare arrostire a fiamma bassa il burro fino a farlo diventare nocciola, ma non bruciato, per far esaltare al meglio tutte le sue caratteristiche e i suoi profumi.

Scolate gli gnocchi e fateli saltare per circa 1 minuto in padella assieme a un goccio di acqua di cottura, fino ad ottenere una crema morbida, proprio come quella che vedete nel video all'inizio.
Sentirete che delizia e renderà i vostri gnocchi ancora più golosi e succulenti.

Impiattate e servite immediatamente con una spolverata di formaggio grana in superficie, una macinata di pepe e un pizzico di cannella se volete un sapore ancora più particolare e raffinato (secondo me ci sta non benissimo, di più)

6
Fatto

CONSIGLI:

Se preferite potreste cuocere la zucca e le patate al vapore (le patate in questo caso pelatele).
Vi sconsiglio invece di cuocerle in acqua. Assorbirebbero troppa umidità e sareste costretti ad aggiungere più farina che potreste evitare.

Fatemi sapere se questa ricetta vi è piaciuta e se la proverete.
Vi consiglio naturalmente anche di guardare il video all'inizio della ricetta, per avere una visione ancor più dettagliata della ricetta.
Noi, come sempre, ci vediamo alla prossima.

Un abbraccio!

Davide;)

Davide

Mi chiamo Davide, amo cucinare e parlare di cucina. Seguimi e ti svelerò alcune delle mie ricette...

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, scrivi la tua qui sotto
precedente
STRUDEL DI MELE ORIGINALE
successiva
KAISERSCHMARREN (SCHMORM nella mia valle)
precedente
STRUDEL DI MELE ORIGINALE
successiva
KAISERSCHMARREN (SCHMORM nella mia valle)